A Torino con il 4-1-4-1, Radu..

A Torino con il 4-1-4-1, Radu..

FORMELLO – Ultimo giorno di allenamento, cosìdetto di “rifinitura”, prima della partenza per la trasferta torinese. Petkovic si è ritrovato con la squadra alle 13:45 circa, per la tipica videoanalisi con tutta la rosa, atta a studiare l’avversario e preparare al meglio la partita. La seduta invece è iniziata alle…

FORMELLO – Ultimo giorno di allenamento, cosìdetto di “rifinitura”, prima della partenza per la trasferta torinese. Petkovic si è ritrovato con la squadra alle 13:45 circa, per la tipica videoanalisi con tutta la rosa, atta a studiare l’avversario e preparare al meglio la partita. La seduta invece è iniziata alle 14:30, finalmente con la rosa al completo nazionali inclusi, composta da una prima parte di riscaldamento, seguita da esercizi di tattica e tecnica di base, conslusa con una partitella a campo ridotto e prove di tiri da fuori. Tutti presenti dunque, tranne Senad Lulic e Stefano Mauri che hanno svolto un lavoro differenziato rispetto ai compagni, che comunque non potranno scendere in campo contro la Juve per le squalifiche rimediate nel derby.

Tutto confermato: 4-1-4-1 con Radu e Brocchi – Saranno il difensore romeno e il centrocampista lombardo ad avere il compito di sostituire Lulic e Mauri, così come paventato durante tutta la settimana. Con Gonzalez dirottato sull’esterno destro, il numero 32 biancoceleste agirà da mezz’ala al fianco di Hernanes, mentre Candreva si posizionerà sull’out mancino. A Ledesma il ruolo di regista arretrato, con la doppia funzione di supportare la mediana e proteggere la linea di difesa, che sarà titolare per 3/4. Konko terzino destro, l’inossidabile coppia Biava-Dias a centro e Stefan Radu, come detto, che completerà il quartetto davanti alla porta difesa da Marchetti. Klose è pinamente recuperato dall’attacco influenzale e guiderà l’offensiva laziale.

Panchina per Ederson e Zarate – Sia l’argentino quanto il brasiliano, potevano essere soluzioni alternative all’inserimento di Brocchi in mediana, che hanno costretto il Tata ad un cambio di ruolo e Candreva ad un cambio di fascia. Petkovic però, dopo le nefaste esperienze di Napoli e Natania, preferisce affidarsi ad un reparto solido ed equilibrato per affrontare la corazzata bianconera nello stadio di casa. Evitando così di affidarsi ad calciatore dalla dubbia condizione fisica da una parte, oppure ad uno dal rendimento fin ora sottotono dall’altra. Entrambi potrebbero rappresentare valide soluzioni a partita in corsa, tanto per passare un modulo a due punte o per aggiungere maggiore pericolosità sugli esterni.


I CONVOCATI DI JUVENTUS-LAZIO:

Portieri: Marchetti, Bizzarri, Carrizo

Difensori: Biava, Cavanda, Dias, Konko, Radu, Ciani, Stankevicius

Centrocampisti: Cana, Ledesma, Onazi, Ederson, Candreva, Gonzalez, Brocchi, Hernanes

Attaccanti: Floccari, Kozak, Rocchi, Zarate, Klose


PROBABILE FORMAZIONE:

Lazio (4-1-4-1): 22 Marchetti – 29 Konko, 20 Biava, 3 Dias, 26 Radu – 24 Ledesma – 15 Gonzalez, 32 Brocchi, 8 Hernanes, 87 Candreva – 11 Klose

Panchina: 1 Bizzaii, 84 Carrizo, 2 Ciani, 33 Stankevicius, 39 Cavanda, 27 Cana, 23 Onazi, 7 Ederson, 10 Zarate, 99 Floccari, 18 Kozak, 9 Rocchi


L’inviato – Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy