Biava e Ciani acciaccati. Dias si candida

Biava e Ciani acciaccati. Dias si candida

FORMELLO – Giornata di lavoro al quartier generale biancoceleste, dove stamattina la squadra si è ritrovata per il primo allenamento in vista della trasferta di Genova contro la Sampdoria. Archiviato il passaggio del turno in Coppa Italia, grazie alla vittoria al cardiopalma ottenuta con il Siena, Petkovic e i suoi…

FORMELLO – Giornata di lavoro al quartier generale biancoceleste, dove stamattina la squadra si è ritrovata per il primo allenamento in vista della trasferta di Genova contro la Sampdoria. Archiviato il passaggio del turno in Coppa Italia, grazie alla vittoria al cardiopalma ottenuta con il Siena, Petkovic e i suoi tornano a concentrarsi sul campionato. Un’ora di blanda seduta quella odierna, dove si è puntati a smaltire le tossine accumulate ieri nei lunghi 120 minuti di gioco, dove praticamente tutti hanno avuto un sensibile minutaggio, in barba alle velleità di turnover. Le scelte anti-Samp ad ogni modo, sono per la maggiorparte obbligate o ragionevoli. La difesa a tre ieri ha fatto registrare un passo indietro, ragion per cui sabato si tornerà ad un più affidabile 4-1-4-1.

Dubbi in difesa – In porta tonerà Marchetti, fasce affidate a Radu e Abdoulay Konko. Qualche dubbio sulla composizione della coppia centrale. Ciani ha più di duecento minuti di gioco nelle ultime 96 ore, oltretutto  è un pochino acciaccato: “Ciani hanno riportato un leggero trauma contusiva, ma ma non desta particolari preoccupazioni”, le parole del medico sociale biancoceleste ai microfoni di Lazio Style Radio. Il ballottaggio con Andrè Dias, è dunque apertissimo. Giuseppe Biava invece, ha preso una botta in allenamento, ma ci dovrebbe essere. Biava ha riportato una contusione al ginocchio in uno scontro con Bizzarri – continua il dott. Salvatori – Ha un po di dolore e monitoreremo la situazione fino a sabato. Ci sono comunque ottime possibilità che sia disponibile”. 



Altra chance per Lulic – Il bosniaco è in piena involuzione, ma la fortuna vuole che abbia subito un opportunità di riscatto prima della sosta. Con Ederson infortunato e Candreva squalificato, sarà lui, insieme a Stefano Mauri, a stazionare sugli esterni. In mezzo Gonzalez si riprenderà il posto al fianco di hernanes, mentre la cabina di regia sarà naturalmente affidata a Cristian Ledesma. A guidare l’attacco infine, di rientro Miro Klose, perfettamente tirato a lucido. Uno dei privilegiati, nel blocco dei titolari, a non essere stato chiamato in causa nelle fatiche di ieri pomeriggio. La Lazio quindi, si avvicina alla sfida del Marassi con il miglior undici possibile, alla caccia del miglior risultato possibile. Per regalarsi un Natale che qualche mese fa poteva sembrare impossibile.

F.P.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy