Cana e Floccari: Via al turnover

Cana e Floccari: Via al turnover

FORMELLO – Dopo la seduta di scarico effettuata ieri, oggi si è tornati a pieno regime con il mirino puntato sul Maribor. Allenamento in scena dalle ore 10, iniziato con la tipica messa in moto, poi palleggi e torello, infine prove tattiche e partitella. Per qualcuno la seduta si è…

FORMELLO – Dopo la seduta di scarico effettuata ieri, oggi si è tornati a pieno regime con il mirino puntato sul Maribor. Allenamento in scena dalle ore 10, iniziato con la tipica messa in moto, poi palleggi e torello, infine prove tattiche e partitella. Per qualcuno la seduta si è addirittura allungata di circa venti minuti, come nel caso di Michel Ciani, tenuto lezioni di difesa dal vice-Manicone focalizzando tutto sui movimenti. Un’indicazione importante nella costruzione del quartetto difensivo, che potrebbe dare una nuova chance al francese e regalare un turno di riposo ad Andrè Dias, in difetto di condizione.

Torna Cavanda – Detto della coppia centrale, che in questo momento non sembra poter fare a meno del suo interprete migliore, Giuseppe Biava, sugli esterni c’è la possibilità un piccolo turnover. Konko verrebbe riconfermato sulla fascia di competenza, quella destra, mentre il terzino belga agirebbe sull’out mancino. Non sta benissimo Senad Lulic, che complice l’infortunio non ha ancora offerto il rendimento eccezionale della stagione passata, potrebbe essere avanzato a centrocampo o anche fermarsi per un turno.

Cana-time e 4-4-1-1 – Sembra finalmente arrivato il momento del mediano albanese, fin ora in naftalina, che restituirebbe ossigeno ai polmoni di Cristian Ledesma, sempre presente in tutti i minuti giocati dalla Lazio. Il ruolo è quello di regista basso, la chance è concreta e potrebbe essere al fianco di Onazi, il quale rileverebbe Gonzalez che ha stretto i denti con il Siena. Si, perchè Petkovic, come osservato venerdì scorso, sta anche provando due mediani sulla stessa linea, per un modulo che si avvicina di parecchio a quello dell’ex-Reja, con Candreva e Mauri esterni.

Ederson-bis, Floccari-prima – Il brasiliano, come spesso ripetuto dal tecnico croato, è un giocatore polivalente in grado di giocare in tutti i ruoli avanzati, o anche a centrocampo nella posizione di Hernanes. La prestazione contro il Siena è stata convincente, la sensazione è che l’ex-Lione potrebbe trovare la seconda maglia da titolare come trequartista avanzato, alle spalle dell’unica punta che potrebbe non essere Miro Klose. C’è infatti Floccari che scalpita in attesa della sua chance dal 1′, che appare matura per la gara contro gli sloveni. Il tempo del turnover sembra ormai iniziato, la rifinitura di domani sarà chiarificatrice in questo senso.
 


 

L’inviato – Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy