FORMELLO – C’è Radu con Cana. Saha ci prova

FORMELLO – C’è Radu con Cana. Saha ci prova

FORMELLO – E’ arrivato il giorno delle scelte per Vladimir Petkovic, che oggi per la prima volta nelle ultime due settimane, ha potuto lavorare con l’intera rosa disponibile e provare la formazione anti-Catania. Scelte che saranno in gran parte obbligate, in almeno due reparti su tre. Il tecnico ha sviluppato…

FORMELLO – E’ arrivato il giorno delle scelte per Vladimir Petkovic, che oggi per la prima volta nelle ultime due settimane, ha potuto lavorare con l’intera rosa disponibile e provare la formazione anti-Catania. Scelte che saranno in gran parte obbligate, in almeno due reparti su tre. Il tecnico ha sviluppato la seduta odierna con una prima fase di messa in moto, seguita da stretching e palla a mano, per poi concludere con prove tattiche e partitella finale.

Difesa inedita – Con Dias e Konko assenti per infortunio, Ciani per squalifica, tutto ruotava attorno alla piena disponibilità di Giuseppe Biava, alle prese con una botta al polpaccio. Dalle indicazioni di oggi, nonostante l’ottimismo espresso dal calciatore, è emerso che il centrale ex-genoa non sembra ancora fornire le adeguate garanzie. Durante le prove difensive infatti, si è alternato con Stefan Radu per fare coppia con Cana. il romeno però, non è mai scalato nel ruolo di terzino sinitro, dove ha agito stabilmente Senad Lulic. Quanto basta per pensare che, con tutta probabilità, Biava non partirà dall’inizio.

Gonzalez in panchina – Il centrocampista uruaguayano oggi ha preso parte al primo allenamento con il gruppo dopo le fatiche nazionali, troppo poco per assicurarsi una maglia nell’undici titolare. Senza contare l’alto minutaggio avuto con la Celeste e un fuso orario ancora da smaltire pienamente. Per il ruolo di mezzo destro al fianco di Hernanes è in pole position Eddy Onazi, rientrato alla base mercoledi. Una decisione assimilabile in ottica turnover, in considerazione dell’imminente trasferta di Europa League contro il Fenerbahce. Anche Mauri, convocato, non è al 100% e partirà dalla panchina. Al suo posto il brasiliano Ederson, che con Candreva presidierà le due fasce con licenza di interscambio.

Saha-Kozak: ballottaggio – In due sono in corsa per aprtire dal 1′. Per il francese sarebbe una novità assoluta, ultimamente ha lavorato tanto e si è messo in pari con gli altri dal punto di vista atletico, tanto da potersi giocare il posto con il collega ceco. La presenza di uno potrebbe escludere totalmente l’altro, in considerazione dell’esigenza di regalare qualche minuto a Miroslav Klose, al fine di un rodaggio propedeutico ai prossimi impegni, ma soprattutto per arrivare al derby con qualche minuto nella gambe. Tanto più che l’attaccante ex-Manchester non può essere utilizzato in europa, dove invce ci sarà bisogno di un Kozak al massimo delle energie.


I CONVOCATI DI LAZIO-CATANIA:

PORTIERI: Marchetti, Bizzarri, Strakosha

DIFENSORI: Biava, Radu, Stankevicius, Pereirinha

CENTROCAMPISTI: Cana, Ledesma, Onazi, Mauri, Ederson, Candreva, Lulic, Gonzalez, Hernanes, Antic, Crecco

ATTACCANTI: Kozak, Saha, Klose, Rozzi.


 

PROBABILE FORMAZIONE:

LAZIO (4-1-4-1): 22 Marchetti – 17 Pereirinha, 27 Cana, 26 Radu, 19 Lulic – 24 ledesma – 87 Candreva, 23 Onazi, 8 Hernanes, 7 Ederson – 28 Saha (Kozak)


F.P.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy