VIDEO – Petko: “Vogliamo vincere. Roma…?”

VIDEO – Petko: “Vogliamo vincere. Roma…?”

ROMA – Petkovic e la Lazio vogliono l’Europa. Dopo le ultime due vittorie, l’undici biancoceleste vuole triplicare gioie e punti, contro la Samp di Delio Rossi. ‘Vlado’, ha presentato la gara nella conferenza stampa , andata in scena oggi nella sala stampa di Formello. Ecco le sue considerazioni: E’ l’ultima…

ROMA – Petkovic e la Lazio vogliono l’Europa. Dopo le ultime due vittorie, l’undici biancoceleste vuole triplicare gioie e punti, contro la Samp di Delio Rossi. ‘Vlado’, ha presentato la gara nella conferenza stampa , andata in scena oggi nella sala stampa di Formello. Ecco le sue considerazioni:

E’ l’ultima partita in casa di campionato, è contento di come è andata?

Non è ancora finita. C’è ancora tanto da fare e tutto dipende anche dalle ultime partite. Allora, potremo fare un bilancio definitivo.

Ci sono sei punti da fare..

Si, l’ho già detto tempo fa: dobbiamo vincerle tutte per centrare l’europa

Come sta la squadra?

Abbastanza bene, apparte qualche acciacco. C’è l’infortunio di Ciani e devo valutare anche Konko. Nonostante tutto però, noi siamo pronti per una grande partita.


Due parole sul ritiro Brocchi?

Peccato. Peccato perchè esce in questa maniera, in questo modo. E’ più bello quando un giocatore esce giocando. Lui ha fatto una grandissima carriera e sarà orgoglioso di tutto quello che ha realizzato. Ora riorganizzerà le idee e inizierà una nuova avvenutura. In bocca a lupo per tutto-

Domani due punte in campo?

Se faccio qualcosa deve essere ragionato. Gli 11 migliori scenderanno in campo. Come sempre. Non ci saranno stravolgimenti nella formazione.

Farà dei calcoli, nel non rischiare giocatori che hanno giocato molto?

Farò le scelte mirate per vincere ogni partita, guardando come sempre, partita dopo partita. Domani, al momento, è la più importante: vogliamo dominare e vincere. Dopo un peridoo negativo, siamo tornati su livelli accettabili.

Europa League: qual’è la percentuale di farcela?

Non dipende solo da noi. Ma io rimango ottimista.

Il nuovo sistema di gioco: è soddisfatto di quanto visto a Milano?

Con i punti e con i gol, sono soddisfatto. Meno, sulla stabilità della squadra. Nel primo tempo contro l’Inter non abbiamo tenuto e non abbiamo giocato come dovevamo e volevamo. Mancano ancora degli automatismi.

Che Sampdoria si aspetta? Sono salvi ma non faranno regali..

No, non credo proprio, infatti. Mi aspetto un avversaria che vorrà dimostrare il proprio valore, con tanti giocatori che vorranno mettersi in mostra, visto che il mercato è vicino

Derby in finale: all’interno ne parlate nello spogliatoio?

Sicuramente è impossibile escludere certi pensieri. Noi siamo stati abbastanza bravi a non parlarne troppo. I giocatori hanno dimostrato di essere abbastanza concentrati. Ci penseremo attivamente dopo Cagliari.

La Lazio dovrebbe chiudere a 64 punti. Qual’è la sua valutazione sulla squadra?

Ultimamente ho sentito molte comparazioni con la squadra dello scorso anno. A livello di punti siamo lì, ma c’è anche un gioco diverso, una squadra che diverte più o meno dell’altra. Non ci sono controprove, ma l’importante è valutare tutto, nel complesso, in maniera molto positiva.

Klose rientra nel turnover?

Ci entrano tutti e nessuno. Io la vedo così. Metto in campo chi può darmi il massimo, il 100%. Sarà così anche domani, per ottenere 3 punti difficili da conquistare.

Andreazzoli ha detto che da quando c’è lui la Lazio ha fatto + 9 punti rispetto alla Lazio. E’ più merito loro o demerito vostro?

Mi sembra che abbiamo giocato 14 partite in più rispetto a loro. Questo dice tutto. Poi non mi metto a valutare il loro campionato.

Hernanes sta tornando a grandi livelli. Si sente di porre un veto sulla possibile cessione?

In molti stanno tornando a grandi livelli. C’era da riprendersi con la testa e con le gambe. Non è al 100% ma è cresciuto moltissimo. Ha dimostrato personalità. Io spero di averli fino all’ultimo al 100%. Cessione? Inutile fare previsioni o speculazioni. Si parla tanto, è normale in questi periodi. C’è tanto lavoro per voi. E’ bello così, divertente così.

Domani l’ultima in casa: un messaggio ai tifosi.

Sono molto contento e orgoglioso di aver trascorso quasi un anno con questa gente. Ci hanno dato soddisfazioni e appoggio. Domani li aspetto in tanti, perchè non è una partita semplice. Vogliamo vincere e festeggiare con loro.

Lei era stato accolto con scetticismo, si è accorto di essere entrato nel loro cuore quasi subito?

Si. Ho cercato sempre di comportarmi in modo naturale e questo è stato apprezzato. I risultati poi hanno aiutato.

Ultimi 180 minuti, il campionato a 20 squadre prevede all’ultimo spesso partite molli.. è convinto della regolarità delle partite?

Sono sicuro. In Italia si è cresciuti molto sotto questo aspetto. Spero fortemente che ognuno di noi, possa onorare la propria maglia per il bene dello sport.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy