FORMELLO – 4-4-1-1 e sfida Mauri-Ederson. Gioia Keita

FORMELLO – 4-4-1-1 e sfida Mauri-Ederson. Gioia Keita

FORMELLO – Giornata di rifinitura prima della partenza, avvenuta alle 15:30, alla volta di Torino. Petkovic solo oggi, causa le fatiche europee, ha potuto svolgere il primo vero allenamento e provare l’undici anti-granata. Ieri si è aggiunta la tegola Floccari, pertanto il calabrese non ha partecipato alla seduta e non…

FORMELLO – Giornata di rifinitura prima della partenza, avvenuta alle 15:30, alla volta di Torino. Petkovic solo oggi, causa le fatiche europee, ha potuto svolgere il primo vero allenamento e provare l’undici anti-granata. Ieri si è aggiunta la tegola Floccari, pertanto il calabrese non ha partecipato alla seduta e non sarà disponibile per i prossimi venti giorni almeno. C’era invece, a sorpresa, Andrè Dias, che ha svolto senza problemi l’intero lavoro insieme ai compagni. Una buona notizia, ma solo per il futuro: Il brasiliano infatti, non è stato convocato a scopo precauzionale.

Promosso Keita – Chi invece ha ricevuto la gioia, inaspettata, della chiamata di Petkovic, è stato il 17enne senegalese Keita Balde Diao, stella della Primavera di Bollini. La notizia è arrivata in partita, sia per lui che per Luca Crecco, che sono stati immediatamente sostituiti nell’intervallo della sfida con l’Ascoli per essere aggregati alla spedizione piemontese. Due scelte premianti e meritate, ma anche necessarie, per rimpolpare una panchina in debito di soluzioni numeriche. Soprattutto lì davanti, dove il francese Saha ancora non fornisce le adeguate garanzie fisiche.

Ballottaggio Mauri-Ederson – In assenza dello squalificato Hernanes, Petkovic è al vaglio delle migliore alternative possibili. Si va verso la conferma del 4-4-1-1, con il dubbio trequartista da mettere alle spalle di Libor Kozak. Da una parte il brianzolo fresco di rientro, ma da tenere sotto stretta osservazione, dall’altra il brasiliano ancora in fase di rodaggio. Oggi le prove tattiche hanno visto passare in vantaggio l’ex-Lione, ma lo stesso allenatore in conferenza ha nuovamente posto il dubbio del campo pesante, ragione per cui potrebbe spuntarla il numero 6 laziale. 

Linee ben definite – Per quanto riguarda i quattro di centrocampo e difesa, le scelte sembrano chiare. Nel cuore della mediana ci saranno Gonzalez e Ledesma, con ai fianchi Candreva sulla destra e Lulic sul lato opposto. In difesa l’unico nodo da sciogliere sarebbe relativo al partner che si affiancherà a Giuseppe Biava,e, tra Cana e Ciani, dovrebbe spuntarla l’albanese che contro lo Stoccarda non c’era per squalifica. Fasce affidate a Radu e Pereirinha. In porta infine, sarà regolarmente al suo posto Federico Marchetti, che ha recuperato dal colpo alla testa subito giovedi.


I CONVOCATI DI TORINO-LAZIO:

Portieri: Marchetti, Bizzarri, Scarfagna

Difensori: Biava, Radu, Ciani, Pereirinha

Centrocampisti: Cana, Ledesma, Onazi, Mauri, Ederson, Candreva, Lulic, Gonzalez, Crecco

Attaccanti: Kozak, Saha, Keita


PROBABILE FORMAZIONE:

Lazio(4-4-1-1): 22 Marchetti – 17 Pereirinha, 20 Biava, 27 Cana, 26 Radu – 87 Candreva, 15 Gonzalez, 24 Ledesma, 19 Lulic – 6 Mauri (Ederson) – 18 Kozak

A disp.: 1 Bizzarri, Scarfagna, 2 Ciani, 23 Onazi, 4 Crecco, 7 Ederson (Mauri), 14 Keita, 28 Saha


Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy