FORMELLO – Partita in famiglia, Biglia a parte – VIDEO

FORMELLO – Partita in famiglia, Biglia a parte – VIDEO

FORMELLO – Dopo la sofferta vittoria contro il Parma che rilancia le ambizione della Lazio per raggiungere un piazzamento in Europa League per la prossima stagione, tutti in campo sotto il sole cocente del Fersini che irradia il centro sportivo di Formello BIGLIA DIFFERENZIATO – Si rivede in campo Biglia…

FORMELLO – Dopo la sofferta vittoria contro il Parma che rilancia le ambizione della Lazio per raggiungere un piazzamento in Europa League per la prossima stagione, tutti in campo sotto il sole cocente del Fersini che irradia il centro sportivo di Formello

BIGLIA DIFFERENZIATO – Si rivede in campo Biglia che ha svolto un lavoro differenziato di circa 30 minuti sulla corsa non toccando il pallone, non hanno presto parte alla seduta invece coloro che hanno giocato ieri con il Parma, eccezion fatta per Keita, Postiga. Mentre Cana,Radu e Lulic, hanno svolto alcuni giri di campo attorno al perimetro del Fersini, prima di abbandonare il campo. La presenza del medico Pulcini fa presagire che si stiano valutando le condizioni di Gonzalez, affetto da un problema al polpaccio, Novaretti, uscito anzi tempo dal match contro il Parma e Pereirinha ancora alle prese con problemi alla caviglia. I tre infatti, insieme ad Andrè Dias, non hanno preso parte all’allenamento odierno.

PARTITELLA A TUTTO CAMPO – Reja ha pensato bene di chiamare i ragazzi della Primavera per fare una partita di due tempi da 30 minuti 11 vs 11. La cosiddetta Lazio due si è schierata con un 4-2-3-1, in porta Strakosha, sulla linea difensiva si sono accomodati Crecco e Cavanda sulle fasce con Serpieri ed Elez centrali. La cerniera di centrocampo composta da Minala e Ledesma, i tre dietro l’unica punta sono stati Kakuta e Keita largi sulle zone laterali dell’attacco con Felipe Anderson provato nella parte centrale, nella zona di solito ricoperta in questo ruolo da Mauri. Reja voleva velocità nei passaggi e massimo due tocchi per arrivare in porta, non voleva troppi giochetti con la palla.

SFIDA AI RIGORI – Duello tra Berisha ed Helder Postiga ai calci di rigore tra un tempo e l’altro della gara, con il portoghese riuscito sempre ad andare a segno, cambiando spesso angolo di tiro. GUARDA IL VIDEO

BERISHA SARACINESCA – La partita si è colcusa con la vittoria della Lazio 2 per 4 a 1 grazie ai goal di Kakuta, Postiga, autore di una doppietta e Felipe Anderson. Per i gialli ha segnato di nuovo Kakuta che, insieme a Cavanda, nella seconda metà del secondo tempo hanno preso parte alla rosa della Primavera.Da sottolineare l’ottima prova di Berisha che ha ipnotizzato Keita in una cricostanza e compiendo due ottimi interventi su conclusioni ravvicinate di Postiga, compiendo un colpo di reni su colpo di testa, e ipnotizzandolo proprio a due passi dalla porta appena gli si è presentato di fronte nell’uno contro uno.

 

 


0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy