Formello: Petko sceglie Biava e Dias

Formello: Petko sceglie Biava e Dias

Formello – Chiusa definitivamente la pagina del calciomercato, ora si tornerà a parlare esclusivamente di calcio giocato che, almeno fino a novembre quando ci si avvicinerà alla finestra invernale, sarà l’unico protagonista. Si rinizierà si fa per dire, dallo stadio Olimpico di Roma, con la Lazio di mister Petkovic a…

Formello – Chiusa definitivamente la pagina del calciomercato, ora si tornerà a parlare esclusivamente di calcio giocato che, almeno fino a novembre quando ci si avvicinerà alla finestra invernale, sarà l’unico protagonista. Si rinizierà  si fa per dire, dallo stadio Olimpico di Roma, con la Lazio di mister Petkovic a caccia dell’ennesima conferma contro il Palermo di Sannino. Il tecnico si è ritrovato a Formello con una rosa piena di spine, rappresentate dalle mancate cessioni di 4-5 elementi, che lo costringerà a lavorare con oltre 30 giocatori. Le soluzioni sono già al vaglio, come la suddivisione in più gruppi e l’organizzazione di partite amichevoli per mantenere alta la motivazione. La novità della panchina lunga inoltre (da 12 unità), aiuterà a diminuire i malumori.

Tecnologia e fatica – La seduta di ieri, cosiddetta “di rifinitura” nel giorno della vigilia di una gara, è iniziata all 18 subito dopo la riunione tecnica avvenuta a margine della conferenza dello stesso allenatore, dove Petkovic e il suo staff hanno messo a punto le strategie tattiche, con l’utilizzo della classica lavagna quanto di supporti video e la preziosa collaborazione del match analyst Jesse Fioranelli. In campo invece, dopo dieci minuti di riscaldamento, la squadra è stata suddivisa in due tronconi che si sono prodotti in esercizi di palleggio e possesso palla, per poi approfondire una parte legata alla reattività sui cambi di direzione. Le prove tattiche si sono viste solo nel finale, l’undici biancoceleste sembra ormai ben definito.

Ciani rinvia – Il neo acquisto francese, nei giorni scorsi, sembrava potesse rientrare in un possibile undici titolare, ma partirà dalla panchina. La sosta delle nazionali lo aiuterà a mettersi in pari con gli altri, a conoscere meglio i compagni e i movimenti che chiede il tecnico, che i questo momento ha ricevuto ampie garanzie dalla coppia Biava-Dias. Stante l’infortunio di Radu e il mancato arrivo di un terzino sinistro, il destino di Lulic si lega ogni giorno di più alla fascia mancina di difesa, metre dall’altra parte ci sarà Konko. In cabina di regia giostrerà Ledesma, a riposo nel match contro il Mura, poco dietro le due mezz’ali Hernanes e Gonzalez. Sugli esterni si muoveranno Mauri e Candreva, che faranno da pendolo tattico, pronti a trasformare il 4-3-3 utilizzato in fase offensiva, in un 4-1-4-1 in quella difensiva.

Klose a parte – L’attaccante tedesco oggi a lavorato su un altro campo rispetto ai compagni, insieme a Stefan Radu in regime differenziato, per non affaticare la fascia muscolare lombare con un lavoro troppo pesante, a causa di una piccola contrattura. Contro il Palermo ci sarà. Sono tornati in gruppo Stankevicius, che aspetta solo l’ultimo controllo per il definitivo via libera, Diakitè e Ederson, ma sarà sol il brasiliano a prenotare la prima panchina stagionale. Non si è visto invece Lorik Cana, alle prese con un un problema nella zona lombare, che per ora lo tiene ai box. Di certo la fortuna, sopo l’ottimo precampionato fin qui mostrato, non sorride al centrocampista albanese.

I CONVOCATI DI LAZIO-PALERMO:

PORTIERI: Bizzarri, Carrizo, Marchetti

DIFENSORI: Biava, Cavanda, Ciani, Dias, Konko, Scaloni

CENTROCAMPISTI: Candreva, Ederson, Gonzalez, Hernanes, Ledesma, Lulic, Mauri, Onazi

ATTACCANTI: Floccari, Klose, Kozak, Rocchi, Zarate

LA PROBABILE FORMAZIONE:

Lazio (4-1-4-1): 22 Marchetti – 29 Konko, 20 Biava, 3 Dias, 19 Lulic – 24 Ledesma – 87 Candreva, 15 Gonzalez, 8 Hernanes, 6 Mauri – 11 Klose

A disp: Bizzarri, Carrizo, Ciani, Scaloni, Cavanda, Onazi, Ederson, Zarate, Floccari, Rocchi, Kozak

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy