Formello: Squadra che vince non cambia

Formello: Squadra che vince non cambia

FORMELLO – Antivigilia di Chievo-Lazio, sta per scattare l’ora delle scelte definitive. Questa mattina Petkovic ha richiamato la squadra al lavoro alle ore 10, sotto la pioggia che da due giorni si è abbattuta sulla capitale, per l’unica seduta prevista. I nazionali già da ieri erano rientrati nei ranghi, effetuando…

FORMELLO – Antivigilia di Chievo-Lazio, sta per scattare l’ora delle scelte definitive. Questa mattina Petkovic ha richiamato la squadra al lavoro alle ore 10, sotto la pioggia che da due giorni si è abbattuta sulla capitale, per l’unica seduta prevista. I nazionali già da ieri erano rientrati nei ranghi, effetuando un lavoro di scarico, mentre oggi hanno partecipato completamente ad ogni parte dell’allenamento. Messa in moto  e torello, prima di concetrarsi sulla parte tattica con posseso palla e partitella finale.

Lulic in bilico – Come già anticipato ieri, per capire la disponibilità del bosniaco bisognerà attendere la giornata di domani, nella quale sosterrà il test definitivo. Oggi ha lavorato su un campo ha parte rispetto ai compagni, seguito passo passo dal dott. Bianchini, che ha disposto una maggiore intensità aumentando i carichi di lavoro, soprattutto sulla caviglia interessata dalla distorsione, quella sinistra. Prove di affondo su corsa, cambi di direzione e lavoro con il pallone, caricando l’articolazione interessata con continui calci di destro.

E’ fatta per 10/11 – Le intenzioni del tecnico croato sono chiare: squadra che vince non cambia, il turnover può aspettare. Tranne che per l’eventuale indisponibilità di Senad Lulic, al posto del quale è pronto a subentrare Luis Pedro Cavanda, sostituto designato dal Petkovic causa la contemporanea assenza di Radu. Il romeno non ha recuperato dalla contrattura al retto femorale della coscia sinistra, il rientro slitterà alla prossima settimana. Nell prove di oggi la difesa è stata qualla tipica, escluso Cavanda, con Konko, Biava e Dias. A centrocampo e rientrato Gonzalez, che si è affiancato a Ledesma ed Hernanes. Mauri e Candreva dietro l’inamovibile Miro Klose.

Zarate, Ederson e Ciani scalpitano – Tre nomi illustri in attesa dell’esordio in campionato, tre calciatori che nell’amichevole contro il Sulmona hanno lanciato un messaggio di vitalità. Maurito si è distinto con due reti e due assist, il brasiliano ha marcato una tripletta, mentre il difensore francese si è mosso con personalità. Soprattuto Ciani, sembrava avere ottime chance di insidiare Biava e poter partire dal 1′, ma la scelta ad oggi è ancora a vantaggio dell’italiano. Le quotazioni dell’argentino invece, sono in rialzo, ma anche lui come Ederson dovrebbero partire dalla panchina, pronti a subentrare ad uno tra Hernanes e Mauri.

Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy