Hernanes ai box. Ederson si candida

Hernanes ai box. Ederson si candida

FORMELLO – Antivigilia di Lazio-Siena, partita in cui la Lazio sarà chiamata a riprendere il filo conduttore tracciato fino alla sconfitta interna col Genoa, anticamera della disfatta partenopea. Dopo la ripresa di ieri, di scarico per i protagonisti del San Paolo e di blando lavoro atletico per i restanti, oggi…

FORMELLO – Antivigilia di Lazio-Siena, partita in cui la Lazio sarà chiamata a riprendere il filo conduttore tracciato fino alla sconfitta interna col Genoa, anticamera della disfatta partenopea. Dopo la ripresa di ieri, di scarico per i protagonisti del San Paolo e di blando lavoro atletico per i restanti, oggi mister Petkovic a partire dalle 17, ha potuto mettere in scena un allenamento completo. Sul palcoscenico del centro sportivo biancoceleste però, non è salito uno degli attori principali, ovvero Anderson Hernanes. Il brasiliano nel primo pomeriggio ha sostenuto ulteriori controlli in Paideia, dopo la botta alla caviglia subita contro i grifoni, sulla quale sembra aver pesato l’impiego di Napoli, ragion per cui è stato fermato dallo staff sanitario, che ha ordinato un lavoro a parte. Ai box anche Alvaro Gonzalez, che ha lavorato in regime differenziato con le sole scarpe da ginnastica, alternando esercizi di stretching a corsa a ritmi bassi.

Ederson si candida – Per sostituire il profeta è pronto il collega brasiliano, che in partitella è stato provato nella medesima posizione, ai lati del quale agivano Candreva e Mauri, rispettivamente in posizione di esterno destro e sinistro, con licenza di interscambio. La linea mediana si completerebbe con Ledesma in cabina di regia e Onazi al suo fianco, mentre le quatazioni di Cana rimangono stabili su una bassa probabilità di utilizzo, se non a partita in corso. Il tecnico vuole cambiare il meno possibile e, sia il nigeriano quanto il fantasista ex-Lione, sono gli unici sostituti naturali di Hernanes e Gonzalez. In attacco nessun dubbio sulla presenza di Miro Klose, che guiderà l’assalto ai senesi con l’eventuale supporto di Ederson, che a tratti si è mosso da seconda punta, ricordando il 4-2-3-1 di Reja.

Rewind difesa – Nelle prove potute osservare oggi, l’orientamento dell’allenatore croato sarebbe quello di un ritorno al passato recente, un passato che parlava di quattro vittorie consecutive, praticamente ottenute sempre con gli stessi undici. Non fa eccezione il reparto difensivo, dove sono stati provati Biava e Dias coppia centrale, Konko sull’out destro e Lulic su quello mancino. Il bosniaco nelle precendenti prove tattiche di reparto, è stato però inserito con centrocampisti e attaccanti. C’è dunque la possibilità di verderlo a centrocampo, con Mauri mezz’ala e l’inserimento di Cavanda come terzino sinistro. In questo caso a pagare dazio sarebbe Ederson, che entrerebbe in ballottaggio con il terzino belga, rimanendo comunque in vantaggio su un’ipotetica grigla di partenza. Sempre che Hernanes non recuperi, domani è infatti previsto che torni al lavoro.


L’inviato – Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy