Tegola Marchetti, Ederson a rilento

Tegola Marchetti, Ederson a rilento

ROMA – Doppia visita in Paideia quest’oggi, per Federico Marchetti e Honorato Ederson, che hanno sostenuto dei controlli per i rispettivi problemi. Il portierone biancoceleste si è fermato durante il riscaldamento prepartita di Lazio-Milan, per un problema ancora al vaglio dello staff medico, dal quale non è fin ora trapelata…

ROMA – Doppia visita in Paideia quest’oggi, per Federico Marchetti e Honorato Ederson, che hanno sostenuto dei controlli per i rispettivi problemi. Il portierone biancoceleste si è fermato durante il riscaldamento prepartita di Lazio-Milan, per un problema ancora al vaglio dello staff medico, dal quale non è fin ora trapelata la cuasa dello stop, nè tantomeno l’entità dello stesso. Ha fatto capolino nella struttura alle 13:45, un quarto d’ora il compagno, per poi uscire pochi minuti dopo le 15 e dichiarare brevemente: ‘Sto bene’. Affermazione che purtropo non ha trovato il riscontro dei fatti. Per il brasiliano invece, ennesimo aggiornamento sulla situazione inerente alla coscia sinistra, per via  della contrattura all’aduttore che sta andando oltre i tempi di recupero dichiarati. Da registrare l’umore del calciatore ex-Lione, al di sotto dei suoi consueti standard di letizia, ragionevolmente turbato dall’infortunio che lo sta tenendo lontano dal campo da gioco, proprio nel momento in cui era rientrato, alla grande, con due reti in quattro apparizioni. Per entrambi si parla di un possibile ritorno contro il Catania.

In serata sul sito ufficiale biancoceleste, è stata pubblicata una nota dell’nfermaria che ha chiarito i tempi di recupero dei due tesserati:

Federico Marchetti ha riportato, nel riscaldamento pre gara, una lesione muscolare a carico del bicipite femorale della coscia destra; l’atleta osserverà un periodo di assoluto riposo di 7-10 giorni a seguito del quale verrà effettuato un nuovo controllo strumentale. Ederson Honorato continuerà un percorso terapeutico-riabilitativo per i prossimi 5-7 giorni e verrà riaggregato al resto del gruppo alla risoluzione completa del quadro clinico a carico dell’adduttore della coscia sinistra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy