Panchina per Lulic, c’è Cavanda

Panchina per Lulic, c’è Cavanda

FORMELLO – Rifinitura della vigilia di Chievo-Lazio, Petkovic è al varo definitivo delle scelte. Giornata caldissima, in controtendenza assoluta rispetto alla pioggia che ha caratterizzato gli ultimi tre giorni di allenamento, che ha permesso al tecnico di vederci chiaro su alcune situazioni. La prima è sul possibile impiego di Senad…

FORMELLO – Rifinitura della vigilia di Chievo-Lazio, Petkovic è al varo definitivo delle scelte. Giornata caldissima, in controtendenza assoluta rispetto alla pioggia che ha caratterizzato gli ultimi tre giorni di allenamento, che ha permesso al tecnico di vederci chiaro su alcune situazioni. La prima è sul possibile impiego di Senad Lulic, che oggi ha partecipato all’intera seduta, ma senza essere schierato nelle formazioni che si sono sfidate nella partitella finale, dove ha giocato come jolly. Il tecnico in conferenza ha dichiarato: “Non so se giocherà, domani farò le ultime valutazioni del caso”, l’ipotesi più accreditata è che possa sedersi in panchina, inutile correre il rischio di una ricaduta in vista di Londra.

Spazio a Cavanda – Il posto del bosniaco verrà preso dal terzino belga, che fin ora si è ben comportato ogniqualvolta è stato chiamato in causa, vista la concomitante assenza di Radu, che anche oggi si è allenato a parte rispetto al resto del gruppo. Stessa sorte anche per Diakitè, che avrà bisogno di un’ulteriore proroga prima di recuperare al 100%, come spiegato dall’allenatore croato in sala stampa: “C’è una differenza di muscolatura tra le due gambe, lui ha manifestato qualche difficoltà e noi, di concerto tra staff medico e il preparatore Rongoni, stileremo un programma personalizzato per riportarlo a top e renderlo disponibile”.

Onazi sfida Gonzalez – L’undici è praticamente fatto, mister Petkovic oggi ha mischiato leggermente le carte, opponendo titolari da una parte e dall’altra, ma il disegno è chiaro: Marchetti in porta, linea difensiva con Konko, Biava, Dias e Cavanda, centrocampo con Ledesma regista arretrato, Candreva e Mauri sugli esterni (rispettivamente a destra e sinistra), Hernanes e Gonzalez mezz’ali. L’attacco sarà naturalmente sulle spalle di Miroslav Klose. L’unico dubbio potrebbe riguardare la zona mediana, dove oggi è stato provato anche Onazi nella posizione di norma affidata al Tata Gonzalez. Il giovane nigeriano ha la stima del coach croato, è l’unico veramente in corsa per inserirsi in una formazione che appare riempita in ogni sua casella.

Ederson e Ciani in lista d’attesa – C’è tempo per partire dal 1′, per gli unici protagonisti della campagna acquisti estiva che, per motivi diversi, solo nell’ultima settimana sono entrati nel novero delle possibili soluzioni alternative. Tra i due, come rivelato da Valdimir Petkovic, è il difensore francese ad avere le maggiori chances d’esordio, magari a partita in corso al posto di uno fra Biava e Dias. Diverso il discorso per il brasiliano, che ha bisogno di  un inserimento più graduale. Senza considerare l’ottimo momento di forma di Zarate, che in ottica Chievo sembra chiudere un possibile subentro ad uno dei due esterni d’attacco, lasciando aperta la sola finestra di uno spezzone in sostituzione di Hernanes. 

Cana è pronto, Stanke quasi – Il centrocampista albanese ha sfruttato al meglio il periodo di sosta, per risolvere definitivamente il problemini alla schiena, tanto trovare la convocazione con l’Albania. Inserito nella lista dei convocati, domani ripartirà dalla panchina, pronto a risalire la china, la cui deriva era stata ampiamente positiva per quasi tutto il ritiro di Auronzo. Il gigante lituano dal canto suo, ha ormai visto la luce in fondo al lunghissimo tunnel del calvario fin qui sostenuto, a causa del problema al tendine d’achille che sembra definitivamente risolto. Certo, c’è un’intera preparazione da recuperare, ma presto anche lui potrebbe sedere in panchina e mettersi a disposizione dellla squadra.


I CONVOCATI DI CHIEVO-LAZIO
:

Portieri: Bizzarri, Carrizo, Marchetti

Difensori: Biava, Cavanda, Ciani, Dias, Konko, Lulic, Scaloni

Centrocampisti: Cana, Candreva, Ederson, Gonzalez, Hernanes, Ledesma, Mauri, Onazi

Attaccanti: Floccari, Klose, Kozak, Rocchi, Zarate

PROBABILE FORMAZIONE:

Lazio (4-1-4-1): 22 Marchetti – 29 Konko, 20 Biava, 3 Dias, 39 Cavanda – 24 Ledesma – 87 Candreva, 15 Gonzalez, 8 Hernanes, 6 Mauri – 11 Klose

All. Vladimir Petkovic

A disp.: 1 Bizzarri, 84 Carrizo, 2 Ciani, 5 Scaloni, 27 Cana, 19 Lulic, 23 Onazi, 7 Ederson, 10 Zarate, 9 Rocchi, 99 Floccari, 18 Kozak

L’inviato – Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy