Petko torna al ”vecchio modulo”. Senza Mauri

Petko torna al ”vecchio modulo”. Senza Mauri

FORMELLO – Ultimo allenamento al centro sportivo biancoceleste, prima della sfida di domani alle 19 contro il Borussia, ritorno valido per l’accesso agli ottavi di finale in Europa League. Petkovic ha chiamato l’adunata alle 18 per la tipica seduta di rifinitura. Animi distesi, volti sorridenti e tanta concentrazione. Frutto del…

FORMELLO – Ultimo allenamento al centro sportivo biancoceleste, prima della sfida di domani alle 19 contro il Borussia, ritorno valido per l’accesso agli ottavi di finale in Europa League. Petkovic ha chiamato l’adunata alle 18 per la tipica seduta di rifinitura. Animi distesi, volti sorridenti e tanta concentrazione. Frutto del confronto definito “Produttivo, da veri uomini”, andato in scena ieri nel day-after della disfatta senese. Riscaldamento, possesso palla e prove tattiche: tutti in campo, o quasi, sotto i riflettori di Formello, che faranno da antipasto a quelli dell’Olimpico.









Si torna a quattro, Radu c’è – In Germania all’andata, dove all’intervallo si è abbandonata la difesa a tre per passare al 4-4-2, la partita ha vissuto una svolta. A Siena invece non si è fatto in tempo, ma in entrambe le occasioni gli approcci-gara sono stati negativi. Quanto basta per non rischiare oltre e restituire sicurezze al reparto arretrato, proponendo una consolidato 4-1-4-1.  Stefan Radu sta bene, ha risolto il problema cervicale e sarà della partita. A lui la fascia sinistra di difesa, mentre Konko presidierà quella opposta.

Ciani sfoglia la margherita – “M’ama o non m’ama?” Petkovic ci sta pensando: Da una parte la volontà dare un’opportunità di riscatto al difensore francese, disastroso al Franchi e sostituito dopo soli 33 minuti. Dall’altra la necessità di tenere in considerazione la candidatura di Cana, che vanta una maggior versatilità tattica. L’albanese ha inoltre fornito le sue migliori prestazioni come libero nei tre dietro, situazione che vista la presenza di Lulic potrebbe essere di scena in corso d’opera. Con Dias squalificato, sembra il francese quello in vantaggio per un posto accanto a Biava.

Ledesma torna, Mauri no – L’italo-argentino, scontata la squalifica in campionato, riprenderà le redini del centrocampo nella tipica posizione di regista basso, dietro la linea dei quattro a sostegno dell’unica punta Floccari. Hernanes e Gonzalez le mezze ali, Candreva e Senad Lulic sugli esterni. Pronti a subentrare dalla panchina, scalpitano Onazi ed Ederson. Non c’è Stefano Mauri, che anche oggi non si è allenato con il gruppo. Il brianzolo non ha recuperato dalla distorsione subita, inoltre ha sentito un fastidio al polpaccio. Neanche convocato, tenterà il recupero per il Pescara.


LISTA CONVOCATI:

Portieri: Marchetti, Bizzarri, Guerrieri

Difensori: Biava, Konko, Radu, Ciani, Pereirinha

Centrocampisti: Cana, Ledesma, Onazi, Ederson, Candreva, Lulic, Gonzalez, Hernanes, Cataldi

Attaccanti: Floccari, Kozak, Lombardi (maglia numero 50)


PROBABILE FORMAZIONE:

Lazio(4-1-4-1): 22 Marchetti – 29 Konko, 20 Biava, 2 Ciani, 26 Radu – 24 Ledesma – 87 Candreva, 15 Gonzalez, 8 Hernanes, 19 Lulic – 99 Floccari


 

F.P.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy