Petkovic, “Non temo nessuna squadra”

Petkovic, “Non temo nessuna squadra”

ROMA – Il mister Biancoceleste Vladimir Petkovic è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, per fare il punto della situazione,dopo la vittoria della Lazio ieri sera, contro il Palermo di Sannino. Ecco quanto evidenziato da Cittaceleste.it; “Sono molto contento di come i ragazzi hanno reagito, su come hanno giocato…

ROMA – Il mister Biancoceleste Vladimir Petkovic è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, per fare il punto della situazione,dopo la vittoria della Lazio ieri sera, contro il Palermo di Sannino. Ecco quanto evidenziato da Cittaceleste.it;

“Sono molto contento di come i ragazzi hanno reagito, su come hanno giocato la partita contro il Palermo, con continuità, portando la Lazio alla vittoria. Dove si deve migliorare? Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, ora abbiamo migliorato in tutti i sensi la nostra prestazione in campo , ma ad esempio dopo il 2-0 abbiamo lasciato l’avversario con la possibilità di schiacciarci. Questo non deve succedere. Per 90 minuti ieri abbiamo dimostrato che stiamo bene, anche fisicamente. Non ci sono stati problemi fisici, questa pausa servirà per far riposare i calciatori che hanno giocato tanto e per far invece giocare, magari con qualche amichevole, quelli che sono stati utilizzati di meno. Tutti in squadra devono essere pronti a mettersi in discussione, per rubare il posto agli altri. Difesa a tre? Penso proprio di si. Perchè può portare più spinta in avanti e sulle fasce. Fino ad adesso non ho avuto i calciatori per provare questo sistema, ma in futuro utilizzeremo questa soluzione. Non temo nessuno, ma ho rispetto per tutte le squadre. Ci sono tante buone squadre che stanno facendo bene, come Sampdoria e Catania. Forza Lazio, tutti uniti per lo stesso obiettivo!”

Roberto Maccarone – Cittaceleste.it

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI PETKOVIC

LEGGI LE PAROLE  DI LOTITO DOPO LAZIO – PALERMO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy