Petkovic:’A Napoli per vincere!’

Petkovic:’A Napoli per vincere!’

ROMA – Petkovic parla ai microfoni di Sky alla fine della gara: “Soddisfatti? Mai. Non abbiamo giocato così male da meritare una sconfitta, abbiamo costruito tante occasioni. Complimenti all’avversario che ha sfruttato l’occasione, ma il calcio è anche questo. Klose? Non ci è mancata solo la sua cattiveria, ma quella…

ROMA – Petkovic parla ai microfoni di Sky alla fine della gara: “Soddisfatti? Mai. Non abbiamo giocato così male da meritare una sconfitta, abbiamo costruito tante occasioni. Complimenti all’avversario che ha sfruttato l’occasione, ma il calcio è anche questo. Klose? Non ci è mancata solo la sua cattiveria, ma quella di tanti. Non siamo stati concreti e cinici per sfruttare le tonnellate di palle gol costruite”. Hernanes ancora grande li dietro: “Anche questa sera ha dimostrato di essere un centrocampista completo che lavora nelle due fasi del gioco. Fa superiorità numerica ed è importantissimo”. Partite come queste, se non le sblocchi, diventano sempre più difficile: “Noi volevamo già dal primo minuto segnare ma siamo stati pronti anche ad avere la pazienza di arrivarci piano piano. Su un nostro errore e su una mancata comunicazione con Biava infortunato è arrivata la rete. Aveva i crampi e da qualche minuto non stava benissimo.” Perché Kozak e non Floccari con Zarate, visto che scambiano meglio: “Su questa partita ha ragione, è solo difficile farli giocare assieme. Anche in Europa League abbiamo però giocato con Kozak-Zarate e volevo dare un’altra opportunità a questa coppia”. Tutte le antagoniste della Juventus hanno mollato: “I bianconeri hanno dimostrato di avere grandissime alternative. Per quanto riguarda la Lazio serve tempo solo per diventare concreti. Faremo un bel campionato”. Zarate: “Mah, dopo una sconfitta non posso dare meriti ai giocatori o a me stesso. Ha tentato di fare qualcosa, però mi aspettavo di più. Spero che per lui sarà una lezione”. Scaloni: “Ha fatto la sua parte con esperienza e mestiere. Grande primo tempo, lui ha i suoi anni che porta benissimo, e per questo dopo un’ora ho cambiato”.

Mirko Borghesi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy