SIENA-LAZIO – Petkovic: “Ci scusiamo con tutti”

SIENA-LAZIO – Petkovic: “Ci scusiamo con tutti”

ROMA – Dopo la pesante sconfitta contro il Siena ultimo in classifica, Vladimir Petkovic si presenta ai microfoni di SKY con il carattere e la consapevoleza di chi sa che la propria squadra ha completamente sbagliato l’approccio alla partita.Difficile spiegare questa prestazione.”Si, il primo gol era evitabile. Siamo stati poco…

ROMA – Dopo la pesante sconfitta contro il Siena ultimo in classifica, Vladimir Petkovic si presenta ai microfoni di SKY con il carattere e la consapevoleza di chi sa che la propria squadra ha completamente sbagliato l’approccio alla partita.

Difficile spiegare questa prestazione.
“Si, il primo gol era evitabile. Siamo stati poco concentrati, poi abbiamo subito il secondo e la partita è diventata difficile”.

L’approccio alla partita e la concentrazione difensiva oggi dove erano?
“Lo so, non ci sono scuse. Dobbiamo guardarci negli occhi e siamo dispiaciuti, ci scusiamo con tutti quelli che ci hanno guardato”.

Si è arrabbiato con i giocatori?
“E’ inutile adesso alzare la voce. I ragazzi capiscono anche con poche parole. Ma non basta solo capire e spero che nelle prossime partite si riuscirà di nuovo a dimostrare il grande carattere della squadra”.

Ha scelto di attaccare più centralmente, se ne è pentito un po’?
“Dopo una sconfitta, sicuramente non è andato bene qualcosa. Prendo anche le mie colpe ma sono stato anche obbligato a mettere questa formazione. Subendo gol subito, poi, sono cambiate le carte”.

Conosceva Emeghara?
“Si certo. Ho spiegato ai ragazzi le caratteristiche di questo giocatore. Sapevamo tutto ma non abbiamo fatto nulla”.

L’allenatore biancoceleste chiude l’intervista facendo i complimenti al Siena.


In conferenza stampa Vladimir Petkovic ripete le stesse cose già affermate ai microfoni dei giornalisti. E’ un allenatore chiaramente deluso ma allo stesso tempo deciso a non ripetere gli errori che questa sera hanno portato la Lazio ad una pesante sconfitta contro il Siena.

Ha strigliato la squadra?
“No.Non parlo mai con loro dopo la partita. I giocatori sono coscienti e sono dispiaciuti. Ci scusiamo con tutti quelli che ci hanno seguito. Oggi meritiamo solo bastonate. Io per primo prendo le mie colpe per non ripetere più quello fatto stasera”.

E’ preoccupato per giovedì?
“No, non sono mai preoccupato. Sono ottimista. Spero la Lazio scenda in campo al 100% e torni alla vittoria”.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy