Tempo infame, tutti al coperto

Tempo infame, tutti al coperto

FORMELLO – Dopo la vendetta sportiva consumata ieri all’Olimpico contro l’Udinese, la Lazio volta pagina e guarda l prossimo appuntamento casalingo, domenica alle 15 contro il Parma galvanizzato dal successo sull’Inter. Petkovic questa mattina, ha richiamato i suoi per la tipica seduta di scarico post-partita, andata in scena a partire…

FORMELLO – Dopo la vendetta sportiva consumata ieri all’Olimpico contro l’Udinese, la Lazio volta pagina e guarda l prossimo appuntamento casalingo, domenica alle 15 contro il Parma galvanizzato dal successo sull’Inter. Petkovic questa mattina, ha richiamato i suoi per la tipica seduta di scarico post-partita, andata in scena a partire dalle 11. Il forte maltempo che si è abbatutto sulla capitale però, ne hanno impedito il regolare svogimento, costringendo al rosa ad una lavoro alternato tra palestra e piscina. Gli unici assenti giustificati erano Brocchi, Dias e Zarate, alle prese con i rispettivi problemi muscolari. Se per quanto riguarda i primi due, si parla di un ritorno direttamente con l’anno nuovo, per l’argentino il rientro è previsto per fine settimana.

Capitano sfortunato – Tra quelli che invece c’erano, la notizia è quella dell’infortunio occorso a Tommaso Rocchi. Il numero nove biancoceleste è stato vittima di un piccolo ‘incidente’, che gli è costata la frattura di una mano. Immediatamente portato alla clinica Paideia per le radiografie, il responso attraverso la nota dell’infermeria pubblicata sul sito ufficiale è stato chiaro: “Tommaso Rocchi, nell’allenamento di questa mattina, ha riportato un trauma contusivo diretto alla mano destra con conseguente frattura composta del quinto metacarpo. All’atleta è stato applicato un apparecchio gessato e potrà riprendere la completa attività agonistica tra 30 giorni, salvo complicazioni”. Le alternative a disposizione di Valdimier Petkovic in avanti dunque, elscuso il super titolare Klose, rimangono quelle di Kozak e Floccari.

Verso il Parma con 10 titolari – Konko è stato tenuto a risposo per scopo precauzionale, Hernanes ha dato un segnale di buona condizione fisica: contro i crociati si riprenderanno, salvo sorprese, una maglia da titolare. Escluso Andrè Dias, il cui posto verrà preso dal francese Ciani (il cui rendimento è in costante ascesa), il tecnico avrà a disposizione tutti gli uomini migliori. Sarà interessante capire chi, tra Radu e Lulic, vincerà il ballottaggio per la prossima sfida di campionato. Il terzino romeno ha dimostrato quanto può essere prezioso, mentre il collega bosniaco è ancora alla caccia delle prestazioni che nella passata stagione lo hanno portato alla ribalta. Chissà che la panchina di ieri non possa fare scattare la molla che lo rilanci da ritrovato protagonista.


Francesco Pagliaro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy