ESCLUSIVA, Zavaglia: “Felipe resta. Lapadula? Più Juve che Lazio! Il Milan? Va rifondato!”

ESCLUSIVA, Zavaglia: “Felipe resta. Lapadula? Più Juve che Lazio! Il Milan? Va rifondato!”

Zavaglia ha parlato a CITTACELESTE TV

Lapadula

ROMA Franco Zavaglia, noto procuratore Fifa, è intervenuto all’interno della trasmissione “IO TIFO LAZIO” in onda su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre, dal lunedì al venerdì, dalle 21 alle 23: “Il mercato dipende dai programmi delle società. Penso che Milan,Lazio e Roma dovranno prendere dei giocatori importanti. La Juve dovrà solo cercare uno o due elementi che si devono integrare con una rosa già ben strutturata. Lo stesso Napoli deve solo fare qualche accorgimento. Lapadula? Si conosceva già il suo valore prima che arrivasse al Pescara. E’ un giocatore da Lazio, ma resta in vantaggio la Juventus. Il Milan è una società che va rifondata in tutto e per tutto, bisogna trovare giocatori di carisma. La Lazio? Bisogna vedere i suoi programmi e quello che vorrà fare il prossimo anno. Vive sulle plusvalenze. Non si devono indebitare fino ai capelli. Nella Lazio ci sono giocatori giovani interessanti, poi ci sono i tecnici che devono valorizzarli”.

FELIPE ANDERSON – “La Lazio lo ha preso pagando qualcosa in più e ha dovuto aspettare. In Italia tutti danno risposte all’ultimo minuto. Futuro? Non ha dimostrato tutto il suo valore qui in Italia. Non l’ho mai visto giocare nella sua posizione originaria. Deve avere più continuità e giocare più al centro. Secondo me resta alla Lazio”.

PROPOSTE LAZIO – “Il futuro di Biglia? Dipende dai programmi dalla società. Bisogna vedere come va rimpiazzato un giocatore come l’argentino, non è certamente facile. Non ho giocatori da proporre alla Lazio”.

AQUILANI – “Nel momento più importante della carriera a Liverpool, l’infortunio alla caviglia lo ha martorizzato per due anni. Si è ripreso ma piano piano e con tanto sacrificio”.

NESTA – “Ogni giocatore ha un suo percorso. Il suo addio? Era in un periodo delicato della società, con un po’ di rammarico ha dovuto cambiare casacca per salvare i biancocelesti. E’ andato poi al Milan dove ha vinto parecchio. Non c’è stata la possibilità di un suo ritorno”.

POLLACE – “E’ andato in una società dove per i giocatori giovani è difficile giocare, ci incontreremo a fine stagione e faremo le valutazioni del caso”. Il mercato della Lazio è sempre in fermento >>> CONTINUA A LEGGERE

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy