ESCLUSIVA – Baronio: “Io come Biglia, escluso da Reja”.

ESCLUSIVA – Baronio: “Io come Biglia, escluso da Reja”.

Pubblicata ieri 17/01 ROMA – All’ interno della trasmissione “IO TIFO LAZIO” condotta da Federico Terenzi è intervenuto l’ex centrocampista della Lazio, Roberto Baronio con cui abbiamo analizzato l’attuale momento della Lazio, senza trascurare un occhio al mercato.Hernanes è un valore aggiunto o un lusso per la Lazio? “Da parte…

Pubblicata ieri 17/01

ROMA – All’ interno della trasmissione “IO TIFO LAZIO” condotta da Federico Terenzi è intervenuto l’ex centrocampista della Lazio, Roberto Baronio con cui abbiamo analizzato l’attuale momento della Lazio, senza trascurare un occhio al mercato.

Hernanes è un valore aggiunto o un lusso per la Lazio? “Da parte mia è un valore aggiunto, lo vediamo non è in condizione, lo conosciamo tutti il suo valore. Può fare la differenza, dipende dalle strategie della società se voglio diventare grande lo tengo, se invece voglio monetizzare, e puntare su dei giovani lo venderei.”

Cosa ne pensi del ritorno di Reja? Quando è andato via, lo conosco personalmente, speravo che potesse venire un allenatore nuovo con idee nuove, poi è arrivato Petkovic, primi sei mesi bene, supportati da una condizione fisica importante. Spero si possa far bene con Reja, il gioco non è sicuramente tra i più spettacolari.

Cosa serve veramente nella Lazio in questo calciomercato?  “Alla Lazio servirebbero tantissimo giocatori pronti,bisogna spendere soldi, per andare a prendere giocatori importanti. Vuoi perchè non si riesce a prenderli, vuoi perchè non hai la possibilità economica per farlo, allora tanto vale rimanere così, se si deve andare a prendere tanto per prendere.

Pensi che la stuazione che sta vivendo Biglia è la stessa che hai vissuto tutu quando è arrivato Reja sulla panchina della Lazio? “Si, noto una somiglianza, anche con Hernanes anche se non mi piace parlare di me stesso. Quell’ anno non feci malissimo, il primo ad essere messo fuori, con l’arrivo di Reja, sono stato io, è un nazionale argentino, non può non giocare con la Lazio, avrà anche dei demeriti, dove nessuno sta facendo bene, con un altro giocatore al posto suo frose si riesce a far meglio,a Bologna, non ha giocato, eppure il problema del gioco si è visto, la Lazio non ha giocato una grande partita. Al posto di Hernanes secondo me non può giocare, gli vanno affiancati due giocatori di corsa nel modulo del 4-3-3.Può essere un interno particolare, quando un giocatore sta in difficoltà, lasciarlo davanti alla difesa, è la sua posizione migliore, può agire anche da interno.”

Sacrificheresti Lulic per Quagliarella? Si lo sacrificherei molto volentieri, se devo andare a prendere Quagliarella,ti garantisce presenze goal, non viene per fare la riserva.

Keita, Perea e Felipe Anderson su chi scommetti?”Io scommetto su tutti e tre, ovviamente contro il Parma mi ha impressionato Perea, per i goal, mi aspettavo di più da Keita e Felipe Anderson, il brasiliano mi sembra ancora molto discontinuo. Sono tre ragazzi che fanno vedere di avere talento.”

Giordano ha detto detto che per far lasciare la presidenza a Lotito bisogna lasciare lo stadio vuoto. Che ne pensi? ”Sinceramente non mi interessa, la cosa che mi dispiace è vedere questa posizione di classifica, chi comanda non mi interessa, i tifosi possono contestare una proprietà che non gli è stata mai simpatica, in campo vanno i giocatori, se fossero aiutati, la rosa è questa, c’è qualche infortunio come Radu, molto importanti nell’economia della squadra.Mi concentrerei su questi problemi, piuttosto che parlare di presenze o meno allo stadio.”

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy