Biglia dice sì, Montepaone no: countdown dei giorni dell’abbandono o della permanenza

Biglia dice sì, Montepaone no: countdown dei giorni dell’abbandono o della permanenza

Se non dovesse firmare prima di Natale, pronte Inter e Juve all’assalto

ROMA – Qualcuno qui mente clamorosamente. Doppio gioco anche sul fronte Biglia. Baci e abbracci con Lotito, Tare e Inzaghi nell’ultima cena. Perché, dopo il gelo degli ultimi mesi, gli animi finalmente si sono distesi. Lucas è tornare a giocare, bene o male che sia, e anche lontano da occhi indiscreti a parlare: confronto sia con il diesse che con l’allenatore nei giorni scorsi e la nuova apertura alla permanenza col rinnovo. Ma, a sentire parlare montepaone, le carte del prolungamento restano aggrovigliate in un rovo: l’argentino semplicemente pronto a restare sino alla scadenza. Adesso non resta che mantenere la prudenza. Chi dice la verità latente, il regista o il suo agente? Lo scopriremo molto presto: il prolungamento dell’argentino è urgentemente previsto prima di natale. C’è un diktat biancoceleste, si o no nel 2016, prima del ritorno per le vacanze in patria. Juve e Inter restano alla finestra, manca poco per sentire la voce autentica in tutta questa “maledetta” orchestra: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy