ESCLUSIVA – Caso Petkovic, l’avv. Gentile e la svolta

ESCLUSIVA – Caso Petkovic, l’avv. Gentile e la svolta

di ALBERTO ABBATE ROMA – Non finiscono più le grane legali del presidente Lotito, accolto come una star – fra selfie e strette di mano – stamattina al tribunale di Tivoli. Volto nero però per il presidente biancoceleste all’uscita dal Palazzo di via Nicolò Arnaldi, dove oggi si discuteva il…

di ALBERTO ABBATE

ROMA – Non finiscono più le grane legali del presidente Lotito, accolto come una star – fra selfie e strette di mano – stamattina al tribunale di Tivoli. Volto nero però per il presidente biancoceleste all’uscita dal Palazzo di via Nicolò Arnaldi, dove oggi si discuteva il ricorso presentato dall’ex allenatore Vladimir Petkovic. La Lazio, anche a bilancio, aveva valutato “la possibile soccombenza nella causa”, con l’attuale ct della Svizzera che aveva chiesto un maxi-risarcimento degli ultimi sei mesi di contratto dopo il “licenziamento per giusta causa” e anche i “danni morali e d’immagine” per una cifra vicina al milione insieme ai suoi collaboratori Rongoni e Manicone. Alla fine il club capitolino dovrà abbassare la testa, sborsando una cifra inferiore. Ma dovrà comunque “pagare” ancora una volta per chiudere il fronte: “La prossima udienza è rinviata al 24 luglio – assicura in esclusiva a Cittaceleste, l’avvocato Gentile – ma probabilmente abbiamo raggiunto un accordo”. Allora è attesa solo la fumata bianca al ritorno d’Auronzo. Per mettere la parola fine almeno a una delle tante querelle di Lotito.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy