Corradi: “Nesta vivrà all’estero e io verrei alla Lazio”

Corradi: “Nesta vivrà all’estero e io verrei alla Lazio”

ROMA – Ai microfoni di IO TIFO LAZIO, trasmissione condotta da Simone Ippoliti, Federico Terenzi e Gigi Corino, è intervenuto Bernardo Corradi, ex attaccante della Lazio con cui ha vinto una Coppa Italia nella stagione 2003/04. Una piccola panoramica sul momento biancoceleste e sull futuro dell’ex compagno di squadra Alessandro…

ROMA – Ai microfoni di IO TIFO LAZIO, trasmissione condotta da Simone Ippoliti, Federico Terenzi e Gigi Corino, è intervenuto Bernardo Corradi, ex attaccante della Lazio con cui ha vinto una Coppa Italia nella stagione 2003/04. Una piccola panoramica sul momento biancoceleste e sull futuro dell’ex compagno di squadra Alessandro Nesta.

Campionato difficile e posizione di classifica non esaltante. Che momento è per la Lazio?

“La Lazio non è partita come gli anni scorsi, ma certamente le problematiche sono arrivate dalle varie indisponibilità. Classifica alla mano, la Lazio può fare di più, anche se bisogna riconoscere che il valore di Juventus, Inter, Roma e Fiorentina è superiore. La viola – aggiunge Corradi – può contare su un giocatore fantastico come Giuseppe Rossi. Quello che sta facendo a Firenze è qualcosa di straordinario, lo ricordo già dalla Premier quando era allo United e io al City e specialmente in Spagna con la maglia del Villareal”.

 

 

Dei nuovi acquisti della Lazio, che impressioni hai avuto?

“Perea è un attaccante molto fisico, strutturato. Sicuramente può dare un peso importante al reparto biancoceleste. Felipe Anderson è arrivato con l’etichetta di “fenomeno”. Adesso, sta trovando delle difficoltà, ma è una cosa normale. E’ un ragazzo giovane, si deve adattare. Evidentemente la sua arma migliore è il dribbling, ma in Italia ci sono altri tempi di gioco e c’è un pressing più aggressivo”.

L’addio di Nesta e il suo futuro ancora da definire, secondo te quali sono le sue idee?

Ho avuto modo di parlare sia con lui sia con Marco di Vaio. Alessandro aveva già in testa l’idea di smettere, a causa di un problema muscolare al polpaccio. Noi compagni di squadra gli avevamo proposto di rimanere un altro anno, ma alla fine ha preso la sua decisione. So  che ha fatto già dei corsi a Coverciano. Secondo me – precisa Corradi – potrebbe partire dalla Major League Soccer, una realtà certamente con meno pressioni rispetto ad altri campionati. Penso che Alessandro sceglierà di vivere all’estero, ma adesso credo che si godrà la famiglia.

E il futuro di Bernardo Corradi?

“Ho fatto il corso da direttore sportivo e da allenatore. Io alla Lazio? Sarebbe un onore diventare il d.s. biancoceleste, ma credo che la coppia Lotito – Tare sia ben salda”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy