Baronio:”Liberate i nostri tifosi!”

Baronio:”Liberate i nostri tifosi!”

di SIMONE IPPOLITIROMA – Ai microfoni di “IO TIFO LAZIO”, trasmissione condotta da Simone Ippoliti e Gigi Corino, è intervenuto Roberto Baronio, ex centrocampista della Lazio, per analizzare il momento della squadra di Petkovic e soprattutto la brutta storia dei 22 biancocelesti bloccati ancora nel carcere di Bialoleka.“Mi sembra una…

di SIMONE IPPOLITI

ROMA – Ai microfoni di “IO TIFO LAZIO”, trasmissione condotta da Simone Ippoliti e Gigi Corino, è intervenuto Roberto Baronio, ex centrocampista della Lazio, per analizzare il momento della squadra di Petkovic e soprattutto la brutta storia dei 22 biancocelesti bloccati ancora nel carcere di Bialoleka.

“Mi sembra una situazione paradossale. Ho letto le dichiarazioni dei ragazzi che sono tornati in Italia. Penso che questa azione da parte della polizia polacca sia stata premeditata. Nella partita di andata i tifosi del Legia hanno fatto il comodo loro, ne ha combinate di tutti i colori e sono rientrati tranquilli a casa. C’è disparità di atteggiamento da parte delle forze delle ordine. Chi ha il potere di fare qualcosa, deve sbrigarsi a tirarli fuori perché stanno vivendo un inferno. Ragazzi bloccati lì, insieme alle loro famiglie. Per quello che è successo, al massimo si poteva pensare ad una notte in carcere, ma ormai è passato troppo tempo. E’ importantissimo però continuare a parlare di questa situazione, non bisogna accantonare la vicenda. Si sa chi sbaglia deve pagare, ma qui non ha sbagliato nessuno”. 

 

Sul match di Europa League, ma soprattutto sulla partita contro il Livorno: “A prescindere dal risultato, mi piacerebbe che la Lazio si ritrovasse. Ho visto la partita col Toro, i giocatori si sono impegnati ma non è bastato. Si è vista la voglia di cambiare e uscire da questo momento difficile. Bisogna fare qualcosa di più. La partita contro il Livorno è importante, la svolta serve in campionato, in Europa è un altro discorso. Già dall’anno scorso – aggiunge Baronio – le cose non andavano bene. Ho sempre detto che la vittoria della Coppa Italia ha nascosto tutti i problemi che c’erano, risolvendo la scorsa stagione. Mi ha dato molto fastidio l’atteggiamento che la Lazio ha avuto nell’ultimo derby, preso anche con goliardia da parte della curva. Ma non si affronta così una partita del genere. Alcuni giocatori non hanno affrontato il match con gli “occhi della tigre”.  Ripensandoci ora, quello era già un segnale importante di come sta andando la stagione”.

Per Petkovic quella contro il Livorno sarà la sua 80esima panchina. Il suo futuro però ancora è incerto. E tra i nomi caldi, spunta quello di Di Carlo, presente in tribuna stampa nel match Torino-Lazio. Che ne pensi di un suo approdo?: “Non lo so. Con Mimmo ci ho giocato insieme al Vicenza, lo conosco bene, è una persona fantastica e ha anche fatto molto bene sulle panchine che ha allenato. E’ capace e preparato. La società, qualora Petkovic dovesse lasciare la Lazio, dovrà scegliere un tecnico adatto ad una piazza come Roma. Non è un ambiente qualunque e c’è il bisogno di tecnici in grado di misurarsi con queste realtà”.

Cittaceleste.it

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy