ESCLUSIVA – Candreva-Thauvin, destini incrociati… Ma bisogna fare in fretta

ESCLUSIVA – Candreva-Thauvin, destini incrociati… Ma bisogna fare in fretta

Lotito non scende sotto i 25 milioni con l’Inter, il francese aspetta a ore l’ultima chiamata biancoceleste per prendere l’eredità d’Antonio

ROMA – L’intransigenza del numero primo, Lotito continua a tirare la corda: ancora “no” ieri sera a Milano, in occasione del sorteggio dei calendari, al rilancio nerazzurro da 20 milioni più 2 di bonus per Candreva. “Sotto i 25 non se ne fa nulla”, l’ennesima risposta del presidente nell’area buffet all’agente Pastorello, che pochi minuti prima aveva ricevuto la nuova offerta da recapitare alla Lazio dal ds Ausilio. L’Inter torna alla carica per il bell’Antonio, ma deve fare un ultimo sforzo: alzare la posta d’un paio di milioni. Il club capitolino dal canto suo non può aspettare ancora troppo.

EREDITA’ – Da tempo bloccato Thauvin come erede di Candreva. L’esterno francese sembra piuttosto calmo nel ritiro del Newcastle, ma – secondo le nostre indiscrezioni – non è proprio così. Secondo quanto riporta il Daily Star stamattina Florian avrebbe assicurato a un tifoso: “Sì, posso restare qui, veramente”. In realtà, l’intermediario con la Lazio, Ferrari, ha tranquillizzato il club inglese (retrocesso in Championship e quindi bisognoso anche di soldi) che Lotito e Tare stanno per recapitare una proposta da 10 milioni di euro. A dire il vero, il Newcastle ne chiede 12, ma la dirigenza capitolina l’avrebbe già accontentato se fosse stato disponibile a un prestito con diritto di riscatto. Invece vuole i soldi, tutti e subito. Allora serve la cessione di Candreva, ma Thauvin non ha intenzione d’aspettare all’infinito. Il suo cuore è rimasto a Marsiglia, per fortuna ora Lebrune ha altro a cui pensare: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy