• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Cochi: “Flaminio-Lazio? Ho forti dubbi”.

Cochi: “Flaminio-Lazio? Ho forti dubbi”.

ROMA – La questione Flaminio, al pari di quella relativa ai possibili investitori russi, è l’argomento del giorno. Ai microfoni di Cittaceleste.it, in esclusiva, è intervenuto Alessandro Cochi, ex delegato alle politiche sportive di Roma Capitale: “Non sono oggi la persona più competente, ma qualcosa posso dire visto che nei…

di redazionecittaceleste

ROMA – La questione Flaminio, al pari di quella relativa ai possibili investitori russi, è l’argomento del giorno. Ai microfoni di Cittaceleste.it, in esclusiva, è intervenuto Alessandro Cochi, ex delegato alle politiche sportive di Roma Capitale: “Non sono oggi la persona più competente, ma qualcosa posso dire visto che nei 5 anni precedenti ho lavorato in quest’ambito e so di cosa parliamo. Mi sembra difficile che la Lazio sia interessata, ma sarei felice di essere smentito. Sarebbe un piccolo sogno che si realizza visto che con il precedente sindaco ci si era dedicati. Mi sembra una mezza bufala. Il Coni ne detiene la vigilanza ed ho paura che si stia provando solo uno scoop di cui ufficiosamente si parlava nei giorni precedenti. Vediamo, ma ho il timore che il tempo possa darmi ragione”. L’interesse della Lazio: “Fino a ieri non c’era, ma è giusto che lo dica il proprietario della Lazio e chi ha la proprietà dello stadio. E’ un progetto difficile comunque, come lo è quello della Roma a Tor di Valle, area individuata sempre della nostra amministrazione”. L’impianto: “E’ di proprietà del Comune di Roma ed è giusto che parli l’assessore Pancalli. Io dico che da ex amministratore, ora dirigente sportivo ed amministrativo, sarei felice in primis che si arrivi ad un punto di svolta che risolva la fatiscenza di un gioiello della nostra città”.

 

I lavori possibili: “Ci sarebbe un grosso problema di parcheggio ed alcuni vincoli posti dalla famiglia Nervi. Per quanto concerne l’ampliamento della struttura non si può allargare troppo ma in parte scalare sotto terra costruendo poi un anello superiore. La capienza non potrebbe superare le 42.000 unità”. La spesa:Un prodotto bello, moderno e a norma richiederebbe un investimento ben superiore ai 20 milioni di euro”.

 

Interessi concreti:“Di ufficiale c’è l’interesse della FIGC con Abete che vorrebbe ampliare le strutture della Federazione ora ferme alla sola Coverciano. Una coabitazione con la Lazio sarebbe però impossibile perché sarebbe come se la FIGC facesse giocare una sua affiliata in un suo campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy