ESCLUSIVA – Keita sempre più titolare a Verona: rinnovo rimandato a gennaio

ESCLUSIVA – Keita sempre più titolare a Verona: rinnovo rimandato a gennaio

Il prolungamento dovrà guadagnarselo in campo nei prossimi 4 mesi, ma potrebbe anche non arrivare mai in caso d’addio ad almeno 25 milioni di euro

di ALBERTO ABBATE

ROMA – Non fatevi ingannare da quella casacca da “riserva”. Se avevate ancora qualche dubbio sulla consegna di una maglia da titolare a sinistra, sbirciate pure l’ultimo allenamento. Terzo giorno, terzo show di Keita: Inzaghi lo incita, lui butta giù la porta con un diagonale palo-gol. Non prima di aver messo a sedere l’avversario di turno, aver corso a perdifiato verso l’area di rigore e aver fissato con gli occhi del riscatto la rete. Keita sta davvero bruciando tutte le tappe del perdono. Due a uno in partitella e palla ancora a Inzaghi. Che mischia le carte.

RINNOVO – Intanto però ora ci sono anche le scuse ai compagni. Non sbandierate ai quattro venti, ma bastano quelle nel privato dello spogliatoio. Così Keita è uscito e già rientrato nel gruppo. Per la felicità d’Inzaghi, che non vede l’ora di rimetterlo in campo addirittura a Verona. Lotito gli ha dato il via libera, dopo un altro colloquio con il Balde giovane: accettato lo slittamento del rinnovo a gennaio, Keita dovrà guadagnarselo a suon di prestazioni. Secondo le nostre esclusive indiscrezioni, fra quattro mesi l’ex Barcellona prolungherà a 1,5 milioni (bonus compresi) se non dovesse presentarsi una pretendente con almeno 25 milioni di euro alla mano. Prima Keita potrebbe anche cambiare procuratore: si sta muovendo il padre alla ricerca di un nuovo entourage che sappia gestirlo e consigliarlo meglio di Calenda: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy