ESCLUSIVA – Maestrelli: “Re Cecconi, un vuoto grande da colmare”

ESCLUSIVA – Maestrelli: “Re Cecconi, un vuoto grande da colmare”

Massimo Maestrelli ricorda Re Cecconi: “E’ un vuoto troppo grande da colmare”

vuoto
ROMA –  Massimo Maestrelli è intervenuto ai microfoni di “IO TIFO LAZIO”, in onda su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre a Roma e nel Lazio, dal lunedì al venerdì dalle 21 alle 23: “Fu una scoperta conoscerlo a Foggia e ritrovarlo a Roma, quella Lazio è nata da Luciano Re Cecconi, papà lo voleva per forza a Roma, prima come uomo e poi come calciatore. Ha lasciato un vuoto troppo grande da colmare. La Lazio attuale è difficile da giudicare, ho sempre deciso di fare il tifoso. Sinceramente mi dispiace quello che sta succedendo, la festa “Di Padre in Figlio” è stata una cosa meravigliosa. Chi gestisce la società deve rendere conto ai tifosi e non a se stesso, Lotito deve farci fare il salto e non farci restare nel limbo dove ci troviamo, ma soprattutto vorrei che faccia riavvicinare la Lazio ai propri tifosi. Se avessimo il Flaminio ristrutturato e rimodernato lo avremmo pieno, ora è tutto più complicato, ci sono troppi controlli, il calcio è cambiato e uno stadio migliorato porterebbe gente allo stadio. Lenzini ha perso tutto per la Lazio, ora i conti valgono più di qualunque altra cosa. Il calcio è imprevedibile, la Lazio potrebbe farcela contro la Juventus, sarebbe una impresa. La squadra di Pioli si è dimostrata grande con le grandi, perchè gioca con la testa più sgombra e potrebbe farcela a superare il turno. Su Re Cecconi, ogni giorno, ogni secondo è stato un rincorrersi di aneddoti. la morte cancella le persone, ma non possono cancellare il ricordo sempre indelebile in centinaia di tifosi e che resta immortale“.
Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy