ESCLUSIVA – Manfredini: “Lotito non ama i no”

ESCLUSIVA – Manfredini: “Lotito non ama i no”

ROMA – Per parlare della contestazione alla dirigenza biancoceleste, la redazione di cittaceleste.it, ha contattato in esclusiva l’ex centrocampista della Lazio, Cristian Manfredini.Cosa ne pensi della contestazione al presidente? “C’è sempre stata la contestazione a Lotito, anche quando la squadra andava bene, appena i risultati non vanno bene si accentua…

ROMA – Per parlare della contestazione alla dirigenza biancoceleste, la redazione di cittaceleste.it, ha contattato in esclusiva l’ex centrocampista della Lazio, Cristian Manfredini.

Cosa ne pensi della contestazione al presidente?C’è sempre stata la contestazione a Lotito, anche quando la squadra andava bene, appena i risultati non vanno bene si accentua sempre di più, il presidente è stato sempre contestato. Bisogna vedere i risulti che porta, comunque i risultati li ha portati, tre o quattro qualificazione in Europa, due coppe Italia e una Supercoppa. Ha dei modi che non sono conformi al normale, è una conseguenza di tutto questo, ma la squadra ha bisogno dei tifosi. Non è una cosa bellissima, non si arriva da nessuna parte, tanto lui più lo contesti e più è contento,lui ama la difficoltà, lui ci sguazza nelle cose difficili. La contestazione deve essere più lieve. Lui si alimenta di questo, lui non venderà mai la squadra, sa il fatto suo. Ha ottenuto dei risultati, ho avuto un ottimo rapporto con lui, poi mi voleva mandare in Israele ed io ho dettato le mie condizioni se gli dici sempre di si va tutto bene, appena dici di no si creano i problemi. Io vado in Israele per andare a prendere quello che percepivo con la Lazio? Non ci pensavo proprio, dovevo prendere qualcosa in più e allora potevo anche accettare. Quello che ha fatto a me, poteva farlo diversamente, non potevo sempre dirgli di si. Sento molte interviste di Reja sta chiamando a grande voce i tifosi alla stadio, perchè la squadra ne ha bisogno.”

La frattura è insanabile?Si penso di si, anche lui vede bianco e nero, deve venire incontro ai tifosi, lui anche deve fare un passo indietro, ma lui non lo fa. Lotito voleva avere sempre l’ultima parola. La Lazio non da soldi, mi diceva. Lui non va incontro,vuole sempre avere ragione, entrambe le parti devono fare un passo indietro. Quando vuole un obiettivo lo raggiunge, guardavo quel lato li. E’ una situazione difficile, ma bisogna guardare alla squadra, non c’è una soluzione, lui non andrà mai via.”

La Lazio ha ancora chance per l’ Europa League?Ci sono ancora 11 partite, il tifo è il dodicesimo uomo in campo, la Lazio è ancora in corsa, ma bisogna vincere. C’è bisogno dell’aiuto di tutti.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy