DG Vigor Perconti: “Minala? Nessuna irregolarità”

DG Vigor Perconti: “Minala? Nessuna irregolarità”

di FEDERICO TERENZI ROMA – C’è grande rumore in questi giorni attorno al nome di Minala,centrocampista in forza alla Lazio, ci sono tanti dubbi sulla sua reale età si è creato un vero e proprio tam tam mediatico. Anche contro la Roma, Reja lo aveva inserito nella lista dei convocati,…

di FEDERICO TERENZI

ROMA – C’è grande rumore in questi giorni attorno al nome di Minala,centrocampista in forza alla Lazio, ci sono tanti dubbi sulla sua reale età si è creato un vero e proprio tam tam mediatico. Anche contro la Roma, Reja lo aveva inserito nella lista dei convocati, ma poi non è stato inserito nel referto ufficiale presentata contro i giallorossi. Per fare chiarezza sulla sua situazione di tesseramento, la redazione di cittaceleste.it è andata in esclusiva alla fonte della prima squadra che lo ha tesserato qui in Italia la Vigor Perconti. Il direttore generale del club capitolino Vito Trobiani ammette: “Sono state mosse parecchie critiche questo si, il ragazzo ha una struttura fisica imponente e può sembrare avere una età più grande di quella che ha. I nostri osservatori lo hanno visto nella squadra della Città dei Ragazzi, una società che accoglie parecchi ragazzi provenienti dai paesi africani e che non hanno un adeguato supporto familiare. Abbiamo appurato che la sua situazione anagrafica era ok, ha un passaporto del Camerun, con la sua data di nascita 24 agosto 1996 e un documento italiano con la stessa data. La cosa più importante è il passaporto dal punto di vista del tesseramento, se non fosse stato così, non lo avremmo potuto mai tesserare, la federazione ci avrebbe subito bloccato. Quando era con noi aveva un Tutor, uno zio che viveva a Tivoli Terme che ci è stato presentato al momento che è venuto a giocare qui. Anche la Lazio ha a disposizione la nostra stessa documentazione, altrimenti non lo avrebbero potuto tesserare nemmeno loro, adesso non conosco la sua situazione familiare da quando si è trasferito nel club biancoceleste.

Avete ricevuto dei ricorsi da parte di altre società nei vostri confronti sull’utilizzo del ragazzo durante la sua permanenza alla Vigor Perconti?No, nessuno. Le critiche lasciano il tempo che trovano, questo è normale, pensate che ha giocato anche con la rappresentativa regionale del Lazio, non avrebbe potuto farlo se ci fosse stata qualche irregolarità.”

Avete avuto altre offerte oltre a quella della Lazio?: “Certo, c’erano tanti club che lo seguivano. L’ Inter era molto attiva su di lui, è stato in prova un mese a Napoli. Alla fine sono rimaste in ballottaggio Lazio e Udinese, lui ha scelto la Lazio perchè gli piaceva molto la città di Roma.”

 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy