Lazio-Hiddink, in mattinata i primi contatti. Reja rimane in attesa, intanto Lotito vola a Cortina…

Lazio-Hiddink, in mattinata i primi contatti. Reja rimane in attesa, intanto Lotito vola a Cortina…

AGGIORNAMENTO ORE 18:12 – Claudio Lotito, per riflettere al meglio sulle scelte cruciali per la Lazio è partito alla volta di Cortina d’ Ampezzo. E’ nella bella residenza montana del presidente che si potrebbe decidere il nome del nuovo allenatore biancoceleste. Gorizia – dove c’è Reja – dista pochi chilometri…

AGGIORNAMENTO ORE 18:12 – Claudio Lotito, per riflettere al meglio sulle scelte cruciali per la Lazio è partito alla volta di Cortina d’ Ampezzo. E’ nella bella residenza montana del presidente che si potrebbe decidere il nome del nuovo allenatore biancoceleste. Gorizia – dove c’è Reja – dista pochi chilometri e non è escluso che questa “mossa” di Lotito, sia volta proprio ad incontrare il mister di Lucinico senza la presenza di troppi occhi (o taccuini) indiscreti.

AGGIORNAMENTO ORE 12.51 – Contatti telefonici fra Lotito e Hiddink, diretti. Proprio in questi minuti. Lotito ascolterà le sue richieste e farà le sue proposte. Deve scegliere, Reja è pronto a catapultarsi di nuovo alla guida della Lazio, Yakin è bloccato da un indennizzo che il patron laziale al momento non vuole pagare e Di Matteo, è ancora molto lontano. A breve potrebbero esserci novità.

ROMA – “Domani mi rimetterò al lavoro“, ha detto ieri il presidente biancoceleste Claudio Lotito. Come se nelle ultime ore, non si fosse mosso per cercare di risolvere l’ingarbugliata situazione che vive la sua Lazio. S’è mosso, invece, s’è mosso eccome. L’addio di Petkovic è praticamente cosa fatta – il suo comportamento non è piaciuto a nessuno – e per la sua sostituzione, Reja a parte, è tornato nelle ultime ore prepotentemente di moda il nome di Guus Hiddink ex allenatore di Real Madrid, Olanda, Valencia, Chelsea e chi più ne ha più ne metta, il quale pur avendo da poco firmato un contratto di consulenza con la Federazione olandese, sarebbe piuttosto stimolato all’idea di tornare ad allenare.

 

Qualche perplessità sulla lingua c’è (è Olandese, con lo spagnolo se la cava comunque bene) ma l’ipotesi di vederlo sulla panchina biancoceleste – secondo quanto raccolto in esclusiva dalla redazione di Cittaceleste – affascina e non poco il patron laziale. Due anni di contratto a 1,5 milioni di euro a stagione: l’idea di Lotito è questa, se ne sta parlando proprio in questi minuti. L’Olandese è un vero big e senza dubbio non verrebbe a Roma a prendere il sole. Le garanzie sul mercato sono al primo posto fra le sue richieste. Lotito, dopo le amare critiche ricevute nell’ultimo periodo, vuole sorprendere tutti con un colpo di coda, portando (o almeno provandoci) alla Lazio il sei volte campione d’Olanda. Dovesse venir meno il sogno Hiddink (a questo punto comunque in corsa per giugno), rimane sempre calda la pista Reja a cui, in caso matrimonio-bis con la Lazio, verrebbe affiancato uno fra Bollini e Inzaghi. Tutto però, accadrà dopo l’addio di Vlado, oramai prossimo al divorzio.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy