Paolini: “Mauricio ha molte richieste, che peccato per la Lazio non aver preso Doria”

Paolini: “Mauricio ha molte richieste, che peccato per la Lazio non aver preso Doria”

ROMA – Tra i tanti nomi usciti in questi giorni attorno alla Lazio per il mercato di gennaio c’è anche quello di Mauricio, centrale in forza allo Sporting Lisbona. Per capire meglio il profilo del giocatore la redazione di cittaceleste.it ha contattato in esclusiva, Stefano Paolini, consulente di mercato per…

ROMA – Tra i tanti nomi usciti in questi giorni attorno alla Lazio per il mercato di gennaio c’è anche quello di Mauricio, centrale in forza allo Sporting Lisbona. Per capire meglio il profilo del giocatore la redazione di cittaceleste.it ha contattato in esclusiva, Stefano Paolini, consulente di mercato per il Brasile.

Mauricio era nel Palmeiras nel 2010, quattro o cinque anni fa, fu protagonista di una lite in campo con un compagno di squadra, nell’intervallo tra primo e secondo tempo. Quando tornarono in campo lui e Obina vennero espulsi, una cosa inusitata che fece restare la squadra in nove. Il Palmeiras lo diede in prestito nella Portuguesa, dove giocava nella difesa a tre. Poi nel Gremio, Vitoria, poi si è affidato a Carlos de Almeida Gonsalves, lo stesso procuratore di Pereirinha, che l’ha portato allo Sporting Lisbona. E li sta giocando molto bene, in un 4-3-3, lui può giocare sia a sinistra che a destra nella difesa a quattro. Abile di testa, è alto un metro e 85 cm, ha 26 anni, ha girovagato nelle serie minori, per colpa di un peccato di gioventù che gli è costato tre o quattro anni di carriera. Su di lui si stanno muovendo diverse squadre, non solo la Lazio. Lo approverei in pieno un suo approdo alla squadra di Pioli”.

 

Un buon affare per gennaio proveniente dal Brasile?

Devi prendere un giocatore pronto da subito come è stato Andrè Dias nel mercato di gennaio di qualche anno fa, non aveva 20 anni, era già pronto. Devi prendere uno che non sia totalmente sprovveduto e che possa inserirsi subito nel campionato italianp. Doria era ottimo, non sta giocando tanto con il Marsiglia, è stato un peccato farselo scappare”.

 

Felipe Anderson che ne pensi del suo primo anno e mezzo alla Lazio?

Pioli gli sta dando fiducia nel modo giusto, può quest’anno avere delle chance di crescere ulteriormente, anche in trasferta può essere un’arma in più. Punto ancora su di lui, può fare molto bene, deve dimostrare maggiore personalità. Anche Gallo gli ha dato fiducia ed è stata ben riposta, dal punto di vista dell’impegno profuso, nulla da ridire. Bisogna dmostrare carattere che si che sicurmente ha. Dal punto di vista tecnico, quest’anno a liivello di velocità e di schema sta andando meglio. Adesso è il momento di formare il carattere”.

 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy