Yilmaz non gioca più. Cerca disperatamente una squadra.

Yilmaz non gioca più. Cerca disperatamente una squadra.

di Mirko Borghesi Sarà la maledizione di Lotito, sarà che il calcio riserva sempre scenari imprevedibili. Burak Yilmaz è in rotta di collisione con la propria società, il Galatasaray, e cerca una nuova soluzione che possa svoltare una carriera ferma al palo. Un montante dai colori italiani, quelli impressi nel…

di Mirko Borghesi

Sarà la maledizione di Lotito, sarà che il calcio riserva sempre scenari imprevedibili. Burak Yilmaz è in rotta di collisione con la propria società, il Galatasaray, e cerca una nuova soluzione che possa svoltare una carriera ferma al palo. Un montante dai colori italiani, quelli impressi nel DNA di Roberto Mancini, tecnico da qualche settimana dei giallorossi di Istanbul. Ha provato a reinventarsi Burak esterno di centrocampo, il buon Mancio, con scarsi risultati. Ed allora pronti-via, del goleador della passata stagione non v’è traccia.

 

 

10 presenze in campionato e 4 marcature, solo due in Champions League senza mai veder la rete gonfiarsi. Yilmaz cerca sbocchi. Il suo entourage è già al lavoro. Piaceva al Chelsea, si cerca di riallacciare rapporti con i londinesi. Al turco piace la Premier, l’ha messa in cima alle sue preferenze. Fra la panchina e una squadra dove farsi notare però ce ne passa. Per la Lazio, concentrata su Pazzini e Gomis, è un lontano ricordo. Per i tifosi biancocelesti un qualcuno di cui meno si parla, meglio è.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy