Ciro Esposito peggiora: è stato di nuovo intubato

Ciro Esposito peggiora: è stato di nuovo intubato

Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito da alcuni colpi di arma da fuoco fuori dall’Olimpico prima della finale di Coppa Italia, è peggiorato. Il ragazzo, ricoverato da settimane all’ospedale Gemelli, è stato nuovamente intubato e ora si teme un’infezione. “Sabato la febbre è tornata a salire, poi lo hanno…

Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito da alcuni colpi di arma da fuoco fuori dall’Olimpico prima della finale di Coppa Italia, è peggiorato. Il ragazzo, ricoverato da settimane all’ospedale Gemelli, è stato nuovamente intubato e ora si teme un’infezione. “Sabato la febbre è tornata a salire, poi lo hanno riattaccato alle flebo e mi è mancato il terreno sotto i piedi – spiega la mamma -. Prima ci parlavo, adesso è difficile anche toccarlo”.

“I medici ci avevano avvertito che la situazione era ancora a rischio – spiega Antonella a ‘Il Mattino’ – Ormai riuscivo a scambiare qualche parola con mio figlio, potevo accarezzargli le mani. Adesso, invece, lo hanno nuovamente legato alle flebo e anche toccarlo è tornato a essere difficile. Lo so, i medici dicono di stare tranquilla, mi spiegano che in questi casi e con queste ferite a volte si fa un passo in avanti e il giorno dopo capita di farne due indietro, ma per me accettarlo è difficile. Io non vedo l’ora di riportare mio figlio a Napoli, a Scampia”. La famiglia del ragazzo ha ricevuto un’altra telefonata da parte del presidente De Laurentiis: “Mi ha detto di essersi tenuto costantemente informato sulle condizioni di mio figlio, mi ha promesso che appena Ciro starà meglio verrà a fargli visita”.

Solo nel fine settimane l’ospedale aveva rilasciato un bollettino in cui si spiegava che le condizioni del paziente “dimostrano un lieve miglioramento. Lui è cosciente e collaborante (…) ma non ha ancora completamente superato la fase critica”. Poi la febbre, le flebo e l’incubo che torna. Ciro continua a combattere anche per la sua famiglia. (Sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy