• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Cosmi shock: “Quella notte in mano ai rapinatori…”

Cosmi shock: “Quella notte in mano ai rapinatori…”

Giornata di brutti ricordi per Serse Cosmi. L’allenatore del Pescara ha testimoniato presso il Tribunale di Perugia nel processo a carico di cinque albanesi accusati di aver rapinato la sua abitazione la notte del 19 gennaio 2011: “Mi hanno sbattuto a terra – le sue parole -, il capo della…

di redazionecittaceleste

Giornata di brutti ricordi per Serse Cosmi. L’allenatore del Pescara ha testimoniato presso il Tribunale di Perugia nel processo a carico di cinque albanesi accusati di aver rapinato la sua abitazione la notte del 19 gennaio 2011: “Mi hanno sbattuto a terra – le sue parole -, il capo della banda è intervenuto e ha detto: E’ lui, l’allenatore. Ho avuto paura di sentirmi male, quando gliel’ho detto mi hanno offerto un bicchiere d’acqua”.

 

Cosmi ha ripercorso la brutta esperienza vissuta tre anni fa: “Li ho subito rassicurati sul fatto che gli avrei dato tutto, purché non avessero fatto del male a mia figlia e a mia moglie – ha spiegato -. Ci hanno portato via denaro, gioielli, orologi. Prima di andarsene hanno messo la refurtiva in un trolley di Louis Vuitton, l’unico oggetto ritrovato. Sarebbe stato meglio se avessi trovato tutto il resto. Mi hanno schiaffeggiato e colpito con il calcio della pistola alla nuca ma non in maniera violenta, più che altro per intimidirmi e creare un clima di terrore. Ci hanno costretto ad infilarci sotto le lenzuola del letto e mentre uno ci puntava la pistola minacciandoci anche con una chiave inglese gli altri giravano per le stanze della villa”. Cosmi si è costituito parte civile insieme ad altre famiglie vittime dei furti dei cinque albanesi, accusati di diverse rapine a Perugia e dintorni. (SportMediaset)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy