• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

E Petkovic chiede un milione a Lotito!

E Petkovic chiede un milione a Lotito!

Un milione e un principio. Vlado Petkovic ha ultimato la messa a punto del ricorso avverso al licenziamento per giusta causa varato nei suoi confronti da Lotito a fine dicembre. Entro mercoledì 23 aprile il plico sarà sulla scrivania del giudice del lavoro, a giugno la prima udienza per il…

di redazionecittaceleste

Un milione e un principio. Vlado Petkovic ha ultimato la messa a punto del ricorso avverso al licenziamento per giusta causa varato nei suoi confronti da Lotito a fine dicembre. Entro mercoledì 23 aprile il plico sarà sulla scrivania del giudice del lavoro, a giugno la prima udienza per il tentativo di conciliazione. La cosa curiosa è che nelle carte sarà riportata una «gaffe» di Edy Reja che potrebbe decidere la controversia. Con ordine. La richiesta è così strutturata: 460mila euro netti (quindi il doppio per il club) di stipendi non versati più altrettanti a titolo di risarcimento danni, d’immagine e morali. Totale: circa un milione di euro. Il conto per Lotito, però, potrebbe essere ancora più salato.

 

 

Due le motivazioni principali nel faldone: in primis, non c’è alcuna norma federale che vieti al tecnico di un club di accordarsi con una Nazionale, cioè non un club in competizione con la Lazio; poi c’è una tempistica che Lotito ha rispettato nella teoria e non nella pratica, il che può portare la Procura Figc ad aprire un fascicolo. Cioè, Petkovic è stato licenziato il 28 dicembre e la Lazio doveva aspettare 5 giorni per le contestazioni prima di rendere effettiva divorzio e insediare Reja, il 3 gennaio. Così, è vero che l’attuale tecnico è stato regolarmente tesserato il 4 gennaio, ma è altrettanto vero che lavorava già dal 30 dicembre (con tanto di partitella a Formello contro il Grifone Monteverde): “In questa settimana di lavoro c’è stata grande disponibilità da parte del gruppo”, diceva Reja il 5, vigilia di Lazio-Inter. Però, tecnicamente, la panchina della Lazio era sua solo da 48 ore. (Corriere della Sera)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy