“Senza strisce pedonali, ma col pupone”. I genitori contrari al murales di Totti a scuola

“Senza strisce pedonali, ma col pupone”. I genitori contrari al murales di Totti a scuola

ROMA – Il capitano giallorosso, Francesco Totti, ha ricevuto in dono un gigantesco murales di 18 metri realizzato sulla facciata della scuola media che frequentò da ragazzo nel quartiere Appio Latino della Capitale. L’opera è stata autorizzata dal Comune di Roma e rimarrà lì, a differenza del «Superman Bergoglio» che…

ROMA – Il capitano giallorosso, Francesco Totti, ha ricevuto in dono un gigantesco murales di 18 metri realizzato sulla facciata della scuola media che frequentò da ragazzo nel quartiere Appio Latino della Capitale. L’opera è stata autorizzata dal Comune di Roma e rimarrà lì, a differenza del «Superman Bergoglio» che nonostante fosse piaciuto anche a Papa Francesco (che lo ha anche twittato) è stato prontamente rimosso.Ma non tutti sono convinti del fatto che il bel ritratto del Pupone sia appropriato sulla facciata di una scuola. Alcuni genitori (non solo quelli che tifano Lazio) hanno scritto una lettera per denunciare la loro contrarietà all’operazione che, peraltro, non era stata discussa dal consiglio d’istituto.

Ecco il testo completo:

«Siamo consiglieri e genitori dell’ Istituto Comprensivo Alessandro Manzoni di Roma ed esprimiamo la nostra incredulità nel vedere la facciata della sede scolastica di via Sibari dipinta con una gigantografia di Francesco Totti, un po’ invecchiato.Il Consiglio di Istituto non è stato consultato, avremmo potuto proporre il padre della Storia Erodoto nato a Sibari, o un simbolo per tutta la cittadinanza. Da mesi aspettiamo le strisce pedonali davanti alla sede, un cartello stradale per la limitazione della velocità, un divieto di sosta per permettere il passaggio di mezzi di soccorso e, invece, ci danno  ‘Er pupone’».

Seguono le firme: Edoardo Betto, Paola Misino, Ennio Giovine, Angela Zoppo, Paola Paluzzi, Antonio Sardella, Antonio Petrucci, Iryna Lutsyk, Stefania Scarpino, Alfonso Benevento, Claudia Pizzella, Lorenzo Buttafuoco.

C’è da dire, per la verità, che il murales in questione (ancora non del tutto completato) è la prima  di una seria di opere di street art «Mitologia Contemporanea» – realizzate dell’associazione 999Contemporary in collaborazione con il Municipio VII – dedicate alle figure più popolari tra i giovani. L’artista romano Lucamaleonte sta realizzando la gigantografia con tecnica incisoria quattrocentesca e con vernici organiche ecosostenibili che assorbono CO2.

Ma è giusto utilizzare la scuola – la facciata della scuola – per operazioni del genere? E soprattutto, non dovrebbe essere una decisione presa insieme con le famiglie, gli insegnanti e i dirigenti che in quella scuola frequentano e lavorano tutti i giorni? (Corriere.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy