GIORNO 6 – IL PADRONE DELLA LAZIO SEI TU: A TE LA PAROLA!

GIORNO 6 – IL PADRONE DELLA LAZIO SEI TU: A TE LA PAROLA!

ROMA – Improvvisamente la protesta è nuovamente scoppiata. Il tifoso laziale si è destato dal suo “sonno” e con veemenza, ha urlato tutta la sua rabbia verso Claudio Lotito e la sua gestione societaria. E s’agita il supporter, sciarpetta al colo, cartoncino in mano, sul divano seduto lasciando l’Olimpico vuoto,…

ROMA – Improvvisamente la protesta è nuovamente scoppiata. Il tifoso laziale si è destato dal suo “sonno” e con veemenza, ha urlato tutta la sua rabbia verso Claudio Lotito e la sua gestione societaria. E s’agita il supporter, sciarpetta al colo, cartoncino in mano, sul divano seduto lasciando l’Olimpico vuoto, come una cattedrale abbandonata. Tira fuori, dall’animo, il suo disagio, imbracciando il telecomando, stringendo tra le mani un mouse, rimboccandosi le maniche in auto pigiando sui tasti d’una radio, per ascoltare le voci dell’etere romano, le battiture del giornalista nostrano, il pensiero del personaggio pubblico. Dopo tanto parlare, e a volte blaterare, Cittaceleste.it, per una settimana, ha scelto di mettere in secondo piano ogni cosa, lasciando spazio a tutti voi.

 

 

Niente Lotito, niente Formello, niente formazioni, partite, Reja che allena, Bollini che disegna, Postiga che fa le smorfie, Keita che sogna di diventare un campione. Voi, tifosi, sarete gli unici protagonisti. All’insegna di uno scambio di visuali civile e senza oltrepassare il limite, inviateci i vostri messaggi, esprimendo la vostra opinione su tutto quello che sta accadendo nell’ambiente Laziale. Chi ha ragione? Chi torto? Qual è il tuo pensiero? Tutto quello che volete dire, potrete dirlo. Liberamente. Potete farlo sul fondo di questa notizia scrivendo direttamente dal vostro profilo facebook. Cittaceleste.it è pronta ad ascoltarti, perché la Lazio sei tu, prima di ogni cosa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy