La storia di Paul Gascoigne – Cercando Gazza: “I suoi demoni hanno avuto la meglio…” (Prima parte)

La storia di Paul Gascoigne – Cercando Gazza: “I suoi demoni hanno avuto la meglio…” (Prima parte)

ROMA – L’ultima volta che Paul Gascoigne è stato visto in pubblico era all’inizio di novembre e si stava tatuando il braccio sinistro a Bournemouth. Con il suo usuale essere iperattivo, accompagnò la sessione con alcune note armoniche stonate, e fu un miracolo che il tatuatore non gli affondò l’ago…

ROMA – L’ultima volta che Paul Gascoigne è stato visto in pubblico era all’inizio di novembre e si stava tatuando il braccio sinistro a Bournemouth. Con il suo usuale essere iperattivo, accompagnò la sessione con alcune note armoniche stonate, e fu un miracolo che il tatuatore non gli affondò l’ago nel braccio. Paul Gascoigne fa della baldoria una delle sue manie e quindi non fece questo solo una volta – no, si fece vedere allo studio dei tatuaggi per cinque giorni consecutivi. Poche settimane prima si affacciò dalla balconata del suo appartamento a torso nudo e stava in piedi sul davanzale per pulire la sua finestra e dare la prova che stesse conducendo una vita normale. Era tutta una facciata. Allo stesso tempo stava affondando nella paranoia e usciva in strada in maschera, la sua faccia si celava sotto una lunga barba da druido. Attraverso Twitter ha provato ad imbrogliare la stampa: “Ecco come mi sono vestito oggi per sfuggire ai giornalisti”. Un giorno esibizionista, il giorno dopo sfuggente, Paul Gascoigne è inafferrabile. Realizzo ora che la mia ricerca presenterà delle difficoltà perché dovrò prendere un po’ di vicoli ciechi per avvicinarmi all’uomo che è mito e mistero. (football-please.com)

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERO ARTICOLO

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy