Lazio, l’Atletico incarna l’anima del Cholo. E’ pari nel derby contro il Real

Lazio, l’Atletico incarna l’anima del Cholo. E’ pari nel derby contro il Real

ROMA – Una corrida, oggi il Vicente Calderon, di fronte Atletico e Real, in palio il primato della Liga. Il calcio sa regalare delle emozioni incredibili e di sfide nelle sfide. Simeone infatti ha già affrontato Carlo Ancelotti, quando guidava la Juventus, punendolo con quel colpo di testa, su assist…

ROMA – Una corrida, oggi il Vicente Calderon, di fronte Atletico e Real, in palio il primato della Liga. Il calcio sa regalare delle emozioni incredibili e di sfide nelle sfide. Simeone infatti ha già affrontato Carlo Ancelotti, quando guidava la Juventus, punendolo con quel colpo di testa, su assist di Veron,  un goal ed un successo a Torino che, di fatto, ha dato fiducia alla squadra di Eriksson capace di iniziare la cavalcata che avrebbe portato allo Scudetto romanzo del 2000 per la Lazio. I colchoneros incarnano l’anima del loro allenatore che infonde tutto il suo carisma, ma non è bastato, dopo aver rimontato la rete iniziale di Benzema, la sua squadra si è dovuta inchinare a Sua Maestà Cristiano Ronaldo che ha rovinato la festa dei tifosi dell’Atletico che già pregustavano il sorpasso. 

Vedere Simeone incitare tutto lo stadio, è stato come per un attimo avvolgere il nastro e tornare ai tempi della Lazio, quando si stringeva gli attributi per esultare e capace di continuare a giocare anche con la testa insanguinata. Vincere lo Scudetto con l’Atletico da allenatore, dopo averlo conquistato da giocatore, sarebbe un sogno di chi incarna da sempre l’animo del guerriero, capace di vincere le missioni impossibili e schierarsi dalla parte di chi è più debole, quando la vittoria assume un sapore speciale.

 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy