Lotito ‘guest star’ al convegno su etica, sport e deontologia.

Lotito ‘guest star’ al convegno su etica, sport e deontologia.

Ci sarà anche il presidente della S.S. Lazio, Claudio Lotito, ad animare il dibattito su “Etica, Sport e Deontologia: riflessi mediatici, economici e formativi” nel pomeriggio del 27 marzo prossimo a partire dalle ore 15. L’evento, organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane e dal Master di Giornalismo nell’Aula Giubileo dell’Università…

Ci sarà anche il presidente della S.S. Lazio, Claudio Lotito, ad animare il dibattito su “Etica, Sport e Deontologia: riflessi mediatici, economici e formativi” nel pomeriggio del 27 marzo prossimo a partire dalle ore 15. L’evento, organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane e dal Master di Giornalismo nell’Aula Giubileo dell’Università LUMSA in via di Porta Castello 44 a Roma, riunisce anche l’Ad della AS Roma, Claudio Fenucci, il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi, il direttore del Corriere dello Sport, Paolo De Paola, i professori Mario Pollo (LUMSA) e Sergio Cherubini (Tor Vergata), i  giornalisti Massimo Caputi, Simona Rolandi, Jacopo Volpi e Paola Spadari, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio che introdurrà i lavori. Moderatore Guido d’Ubaldo, capo servizio al Corriere dello Sport e Consigliere nazionale dell’Ordine. Trarrà le conclusioni il Direttore del Dipartimento di Scienze Umane, prof. Gennaro Iasevoli.

Lo sport muove enormi passioni e sempre maggiori interessi economici. Vicende come “calciopoli”, il calcioscommesse, il doping diffuso anche alle Olimpiadi, la violenza negli stadi hanno avuto diverse implicazioni di tipo economico, mediatico e deontologico e possono essere oggi oggetto di una riflessione e un approfondimento anche di tipo formativo per quanti, professionisti dell’informazione o aspiranti a diventarlo, vogliano avere un approccio deontologicamente corretto alla comunicazione sportiva.

Sotto il profilo educativo, il comportamento scorretto, talvolta anche di quelli che nel frattempo sono diventati idoli per molti giovani, certamente non facilita il lavoro di chi, attraverso lo sport, vuole formare le nuove generazioni ai valori del rispetto delle regole ed in generale di comportamenti etici.

Anche sul piano economico i riflessi non sono irrisori: infatti, basti pensare agli effetti negativi sugli sponsor di comportamenti scorretti da parte dei componenti di una squadra; sotto il profilo deontologico, invece, i molteplici risvolti possono interessare l’uso e la diffusione di intercettazioni, documenti riservati, risultati di analisi mediche sulla salute degli atleti e sul doping.

“La complessità della materia e la necessità del sistema di bilanciare esigenze diverse impongono una riflessione a più voci su etica, sport e deontologia e proprio in questa direzione – dice il prof. Gennaro Iasevoli, Presidente de Dipartimento di Scienze Umane dell’Università LUMSA – si muove il convegno-dibattito che abbiamo organizzato nella nostra Università il 27 marzo con la partecipazione di nomi importanti del giornalismo e rappresentanti ad altissimo livello del mondo sportivo”.

“Molte vicende controverse degli ultimi anni – afferma Guido d’Ubaldo, Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, che, dopo l’introduzione di Paola Spadari, presidente dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, modererà il dibattito – coinvolgono in diversa misura il giornalismo sportivo e portano chi lo pratica a misurarsi continuamente con problemi di etica e deontologia. Per questo l’Ordine Nazionale dei giornalisti ha contribuito al varo di due Codici molto importanti per il corretto esercizio della professione in questo settore, che in parte rispecchiano e ribadiscono norme già previste a livello generale (es. la Carta di Treviso a tutela dei minori), in parte ne individuano di specifiche. Il rispetto delle regole è infatti alla base dei compiti dell’Ordine, che deve mantenere e sviluppare – anche alla luce dell’affermarsi dei nuovi media – il ruolo primario di garanzia deontologica. La formazione continua obbligatoria per gli appartenenti all’Ordine dei Giornalisti, istituita da quest’anno, è un’altra partita sulla quale l’Ordine avrà un ruolo primario. Iniziative come queste possono contribuire in modo importante a questo percorso” .

Il PROGRAMMA:

Università LUMSA di Roma

Dipartimento di Scienze Umane – Master di Giornalismo

ETICA, SPORT E DEONTOLOGIA

Riflessi mediatici, economici e formativi

LUMSA – Aula Giubileo, via di Porta Castello, 44

27 marzo 2014, ore 15.00

Saluto

Prof. Giuseppe Dalla Torre, Rettore Università LUMSA di Roma

Introduzione

Paola Spadari, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio

Interventi, coordinati da Guido D’Ubaldo, consigliere Nazionale dell’Odg

Fabrizio Bocca – Giornalista Repubblica, blogger

Massimo Caputi – Responsabile Servizi Sportivi – Il Messaggero

Prof. Sergio Cherubini – Università Tor Vergata

Paolo De Paola – Direttore del Corriere dello Sport

Claudio Fenucci – Amministratore Delegato AS Roma

Claudio Lotito – Presidente della S.S. Lazio

Prof. Mario Pollo – Università LUMSA

Simona Rolandi – Giornalista “Dribbling” Rai 2

Damiano Tommasi – Presidente Assocalciatori

Jacopo Volpi – Vicedirettore RaiSport

Conclusioni

Prof. Gennaro Iasevoli, LUMSA

(romadailynews)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy