• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lotito pensa alla Salernitana: “Non posso essere contento per la sconfitta contro il Prato”. Elogi poi a Gregucci.

Lotito pensa alla Salernitana: “Non posso essere contento per la sconfitta contro il Prato”. Elogi poi a Gregucci.

Ai microfoni di Telecolore parla il Presidente Lotito riguardo la sconfitta contro il Prato evidenziando il fatto che si tratti di un “caso isolato” che occorre cancellare rapidamente:“Spero che questa battuta d’arresto sia un caso isolato che non precluda il percorso che abbiamo compiuto fino a questo momento. Dobbiamo concentrarci…

di redazionecittaceleste

Ai microfoni di Telecolore parla il Presidente Lotito riguardo la sconfitta contro il Prato evidenziando il fatto che si tratti di un “caso isolato” che occorre cancellare rapidamente:“Spero che questa battuta d’arresto sia un caso isolato che non precluda il percorso che abbiamo compiuto fino a questo momento. Dobbiamo concentrarci sulla finale di mercoledì che è importantissima non solo per conquistare il trofeo ma anche per ritrovare la giusta autostima; è un elemento utile per poter esprimere al 100% tutte le nostre potenzialità e dare il meglio nel rush finale del campionato. La squadra, infatti, ha la possibilità di ben figurare e conquistare la promozione attraverso i playoff. Dovremo fare sempre il nostro dovere, fino in fondo”.

Cosa è successo a Prato: “Abbiamo steccato, avevamo tante assenze, mancavano persone che rappresentano la colonna portante della squadra non solo tatticamente, ma anche a livello caratteriale. La squadra è scesa in campo con un atteggiamento lontano dalle sue prerogative, gli episodi hanno portato ad un risultato di svantaggio e quando ha iniziato a giocare, nella ripresa, ha trovato due gol”.

Lotito è deluso? “Non posso essere contento di una situazione del genere. Sono convinto che la squadra capirà l’importanza dei prossimi impegni, puntando su una maggiore concentrazione. E’ un problema di carattere psicologico, dobbiamo considerare che la squadra non ha avuto una partenza consona al blasone ed alle aspettative e questa l’ha minata nel raggiungimento di alcuni obiettivi“.

Secondo Lotito il cambio di registro è avvenuto a gennaio: “Adesso c’è uno spirito di gruppo, conferito anche dal Direttore Fabiani e dal tecnico Gregucci, che hanno lavorato molto sull’aspetto organizzativo e mentale. La squadra ha ritrovato una sua dimensione, a Prato c’è stato un momento di defaillance; ma adesso ha bisogno di sostegno, non di critiche. Per carità i tifosi sono amareggiati per il risultato non raggiunto, ma è la compagine è ancora in lizza per i playoff e mercoledì si gioca un trofeo come la Coppa Italia. Ai playoff tutto viene rimesso in discussione e avrà la meglio la squadra che sarà di più in buona salute”.     (Tuttosalernitana.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy