Prandelli torna al 26 maggio

Prandelli torna al 26 maggio

Quanto pesa il ventisei maggio! Gli strascichi sono ancora vivi e si trascinano fino a colpire anche i singoli. Sono, infatti, state diffuse le prime dichiarazioni di Cesare Prandelli che a Cesena ha parlato di quanto il codice etico sia importante nel mondo del calcio secondo la sua visione. Chi…

Quanto pesa il ventisei maggio! Gli strascichi sono ancora vivi e si trascinano fino a colpire anche i singoli. Sono, infatti, state diffuse le prime dichiarazioni di Cesare Prandelli che a Cesena ha parlato di quanto il codice etico sia importante nel mondo del calcio secondo la sua visione. Chi non lo rispetta è fuori dal giro della nazionale italiana proprio come l’oriundo Daniel Pablo Osvaldo, attuale attaccante della Juventus.

 

In molti pensavano la sua esclusione dipendesse dai passati litigi con il suo allenatore Andreazzoli, invece, il CT azzurro smentisce tutto e spiazza i presenti, soprattutto se di fede giallorossa.  “Ho escluso Osvaldo non perché avesse litigato con l’allenatore della Roma (Andreazzoli) come molti dicevano, ma perché era l’unico giocatore che non era andato a ricevere la medaglia del secondo posto della finale di Coppa Italia della passata stagione vinta dalla Lazio sulla Roma”. Niente…questo 2 maggio 2013 non passa più. E’ la fine di tante cose come del rapporto tra Osvaldo e Prandelli.

cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy