Scontri prima di Atletico Madrid-Deportivo: muore tifoso

Scontri prima di Atletico Madrid-Deportivo: muore tifoso

La follia ultrà è arrivata in Spagna. Un tifoso del Deportivo La Coruna, Francisco Javier Romero Taboada, è morto oggi attorno alle 14 a Madrid, circa 5 ore dopo l’inizio degli scontri con la tifoseria dell’Atletico che hanno funestato la vigilia della sfida della Liga. Il 43enne era stato gettato…

La follia ultrà è arrivata in Spagna. Un tifoso del Deportivo La Coruna, Francisco Javier Romero Taboada, è morto oggi attorno alle 14 a Madrid, circa 5 ore dopo l’inizio degli scontri con la tifoseria dell’Atletico che hanno funestato la vigilia della sfida della Liga. Il 43enne era stato gettato in un fiume, il Manzanarre, durante gli scontri generati, secondo quanto scrivono i media spagnoli, da rivalità politiche. Salvato dai pompieri, Romero Taboada è stato trasportato all’ospedale Clinico dove è morto per arresto cardiaco. La partita si è regolarmente giocata: ha vinto l’Atletico Madrid 2-0. Il bilancio degli scontri – che secondo Mundo Deportivo si erano dati appuntamento tramite WhatsApp – è piuttosto pesante: il quotidiano Marca parla di 12 feriti (tre per armi da taglio, altrettanti con ferite lacero contuse alla testa e uno con trauma facciale). Il tifoso del Deportivo era parso subito il più grave: inizialmente dato per “clinicamente morto” da fonti vicine agli ospedali madrilene, le sue condizioni erano state aggiornate in “critiche” durante la partita, dopo aver superato l’arresto cardiaco con cui si era presentato all’ospedale. Attorno alle 14 il nuovo arresto cardiaco che gli è stato fatale. (Gazzetta.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy