Top 11 degli over 35 – Klose c’e’ e gioca con Totti.

Top 11 degli over 35 – Klose c’e’ e gioca con Totti.

La serie A ormai è la casa di riposo del calcio. Lo sostiene France Football. Ma i vecchietti nostrani sono arzilli, e fanno la parte del leone nel top 11 degli over 35 scelti dal settimanale francese. Squadra comunque di alto profilo che potrebbe magari candidarsi per un posto nel…

La serie A ormai è la casa di riposo del calcio. Lo sostiene France Football. Ma i vecchietti nostrani sono arzilli, e fanno la parte del leone nel top 11 degli over 35 scelti dal settimanale francese. Squadra comunque di alto profilo che potrebbe magari candidarsi per un posto nel G8 europeo, giocando d’esperienza. CANDELINE — Gli evergreen “italiani” costituiscono la colonna vertebrale con il 36enne Buffon tra i pali, il quarantenne Zanetti in difesa, Pirlo (35) in mezzo al campo, alle spalle di Totti (37) e Klose (35). Senza dimenticare i panchinari Del Piero, Di Vaio e Di Natale, rispettivamente 39, 37 e 36 anni. A completare l’undici dei pensionabili infaticabili anche i centrali Ferdinand (35) e Van Buyten (36), con il terzino sinistro Daems, 35 anni, in forza al Borussia M’gladbach. Con Pirlo, ecco Lampard (35) a destra e Giggs (40) a sinistra. Davanti c’è pure ovviamente Drogba e le sue 36 candeline soffiate l’11 marzo.

 

 

FISIOLOGIA — Paradossalmente, scrive France Football, un recente studio dimostra che i vecchietti del calcio europeo giocano proprio nei campionati più competitivi dove i ragazzini corrono come dannati e dribblano come forsennati: Spagna che ha un’età media di 26,5 anni, Inghilterra (26,7) e Italia (26, 9). In Serie A, secondo Jean Pierre Meersseman, a suo tempo capo del Milan Lab ormai trasferitosi in Inghilterra, il segreto della longevità dipende dalla cura fisiologica complessiva dei giocatori: “Lavorando con medici, ingegneri e matematici si creano algoritmi che anticipano molti infortuni. A 32 anni si dava per finito Maldini che poi giocò per altri nove anni. Idem per Costacurta e Cafù”. CASO ETO’O — Ma ogni giocatore può avere il suo segreto personale. Lo yoga per Giggs, i tempi di riposo per Inzaghi, e più strategicamente la scelta delle partite per Ballack. Senza dimenticare il fatto di poter beneficiare degli effetti positivi della stabilità, giocando a lungo in uno stesso club, come appunto Totti, Buffon, Zanetti. Ma pure Pirlo, ai tempi del Milan e Puyol al Barcellona. Nella squadra dei vecchietti ideali manca Samuel Eto’o, ma solo perché France Football preferisce delegare a Mourinho il compito di stabilirne l’età reale. E manca anche l’allenatore. la formazione (4-3-3) — Buffon (Juventus, 36); Zanetti (Inter, 40), Rio Ferdinand (Manchester Utd, 35), Van Buyten (Bayern Monaco, 36), Daems (Borussia M’gladbach, 35); Lampard (Chelsea, 35), Pirlo (Juventus, 35), Giggs (Manchester United, 40); Totti (Roma, 37); Klose (Lazio, 35), Drogba (Galatasaray, 36). Panchina: Friedel (Tottenham, 42), Distin (Everton, 36), Puyol (Barcellona, 35), Del Piero (Sydney Fc, 39), Pizarro (Bayern Monaco, 35), Di Natale (Udinese, 36), Henry (NY Red Bulls, 36). (Gazzetta.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy