Al rientro la Lazio si gioca il talismano Reja

Al rientro la Lazio si gioca il talismano Reja

di FEDERICO TERENZI ROMA – L’ Epifania che tutte le feste se le porta via, ma non per il campionato che riapre i battenti dopo un’astinenza durata due settimane. La Lazio riparte contro l’ Inter un avversario ostico lanciato verso la zona Champions League. Per vedere come riprende il cammino…

di FEDERICO TERENZI

ROMA – L’ Epifania che tutte le feste se le porta via, ma non per il campionato che riapre i battenti dopo un’astinenza durata due settimane. La Lazio riparte contro l’ Inter un avversario ostico lanciato verso la zona Champions League. Per vedere come riprende il cammino della Lazio dopo la sosta natalizia abbiamo analizzato gli ultimi cinque campionati, dalla stagione 2008/09 a quella passata 2012/2013. Il rientro sorride alla squadra biancoceleste con un bilancio di 3 successi, un pareggio e una sola sconfitta. Il primo successo arriva al Granillo contro la Reggina con Delio Rossi in panchina, grazie ad una tripletta di Goran Pandev.

Il secondo successo arriva alla prima di Reja sulla panchina della Lazio dopo il disastro Ballardini, grazie ad un 4-1 contro il Livorno complice una doppietta di Floccari a cui si sono uniti i goal di Kolarov e Rocchi. Poi un pareggio a reti inviolate con Reja mister a Genoa contro i grifoni.Lo scorso anno invece un successo in rimonta contro il Cagliari che riscatta la sconfitta per 4-0 a Siena, stagione 2011/2012, con il mister fiulano in panchina. Visti i trascorsi, servirà quindi il talismano Reja che alla prima sulla panchina della Lazio, in casa,non ha sbagliato, speriamo che possa ripetersi contro l’ Inter di Mazzarri, nel suo nuovo corso a tinte biancocelesti.

Cittaceleste.it 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy