FOCUS – Dalla Russia senza troppo furore

FOCUS – Dalla Russia senza troppo furore

ROMA – Dalla Russia senza troppo furore. Non ha fretta la seconda società di gas, ma tanta voglia d’investire sul calcio italiano. Al momento sta incontrando però le barricate nei primi timidissimi sondaggi. Nessuna offerta ancora presentata né al Bologna né alla Lazio, le due società finite nel mirino. Nelle…

ROMA – Dalla Russia senza troppo furore. Non ha fretta la seconda società di gas, ma tanta voglia d’investire sul calcio italiano. Al momento sta incontrando però le barricate nei primi timidissimi sondaggi. Nessuna offerta ancora presentata né al Bologna né alla Lazio, le due società finite nel mirino. Nelle strategie, quando si passerà all’azione, ci sarà una prima proposta di sponsorizzazione. Quasi un modo d’entrare in punta di piedi in Serie A. Più precisamente di rapportarsi al club capitolino e a un tipo “tosto” come Lotito: la cordata russa ha studiato perfettamente la “chiusura” pubblica del presidente a qualsiasi cessione, ma sa anche come la Lazio abbia bisogno da anni di uno sponsor. Sarebbe un primo approccio per gettare le basi di qualcosa d’importante, per trovare uno scorcio in cui infilarsi. Se tutte le porte verranno chiuse, però, i russi emigreranno subito in Spagna o in Premier. Dove potranno anche concedersi facilmente uno stadio proprietà, al momento requisito non fondamentale per l’investimento made in Italy.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy