Lazio:contro la Dea, Reja cerca il filotto

Lazio:contro la Dea, Reja cerca il filotto

ROMA – Se si vuole tornare in Europa League, la compagine biancoceleste dovrà avere solo una bella parola d’ordine stampata in testa: continuità. Questo è quello che è mancato fino ad oggi, alla squadra capitolina. Quella contro l’Atalanta sarà una sfida molto importante perchè, per la prima volta nella stagione,…

ROMA – Se si vuole tornare in Europa League, la compagine biancoceleste dovrà avere solo una bella parola d’ordine stampata in testa: continuità. Questo è quello che è mancato fino ad oggi, alla squadra capitolina. Quella contro l’Atalanta sarà una sfida molto importante perchè, per la prima volta nella stagione, la Lazio avrebbe l’opportunità di centrare la terza vittoria consecutiva in campionato, cosa che non è mai riuscita a realizzare da inizio stagione. Dopo le vittorie contro Sassuolo e Fiorentina fare un bel filotto non farebbe che aumentare l’autostima dei giocatori per le prossime 12 partite di campionato, da giocare tutte quante come se fossero delle finali.

 

LE OCCASIONI PERDUTE – La Lazio, con l’avvento di Reja, ha avuto delle chance che però non è riuscita a concretizzare, per cercare almeno di centrare un tris di vittorie: dal suo avvento infatti il mister goriziano è riuscito ad inanellare, in campionato, una serie di sei risultati utili consecutivi, alternando però vittorie a pareggi, prima di capitolare contro il Catania,senza magari creare un filotto consecutivo di vittorie, che potrebbe essere un campanello di allarme per le pretendenti all’Europa League che, tra le altre cose, la Lazio affronterà sempre in casa da qui fino alla fine del torneo, con la sola eccezione dell’Inter, e sarà li che la compagine capitolina si giocherà buona fetta della qualificazione alla prossima edizione della seconda competizione continentale.

 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy