Milan, un muro che non cade dal 1989

Milan, un muro che non cade dal 1989

di FEDERICO TERENZI ROMA – La Lazio vola a Milano con la consapevolezza di dover sfatare un tabù che dura in campionato dal 1989 quando, un autogoal di Maldini ha permesso alla Lazio di conquistare un successo insperato. Sono passati ormai 24 anni, un ‘eternità. Il discorso però cambia per…

di FEDERICO TERENZI

ROMA – La Lazio vola a Milano con la consapevolezza di dover sfatare un tabù che dura in campionato dal 1989 quando, un autogoal di Maldini ha permesso alla Lazio di conquistare un successo insperato. Sono passati ormai 24 anni, un ‘eternità. Il discorso però cambia per quanto riguarda il computo dei confronti in Coppa Italia dove la squadra biancazzurra è riuscita ad espugnare San Siro in due occasione, nel 2003 con i goal di Couto e Fiore, e nel 2008, dopo una sfida risolta ad una manciata di secondi dalla fine della partita grazie ad una zampata di Goran Pandev. Lo scorso anno, a fare impazzire la retroguardia biancoceleste ci ha pensato Pazzini, autore di una doppietta, insieme al goal di Boateng, che non ha ammesso repliche con una Lazio in 10 a causa dell’ espulsione comminata a Candreva. In tutto, in campionato, sono stati disputati allo Stadio Meazza ,settanta incontri, quaranta sono i successi dei diavoli contro i nove delle aquile, i pareggi sono stati ventuno. Sono stati messi a segno duecentosei goal, centoquarantuno a favore dei padroni di casa contro i sessantacinque realizzati dalla Lazio.

Tra i pareggi più spettacolari ricordiamo quello del 2009/2010 e quello del 2002/2003: hanno avuto tutti e due lo stesso andamento. La Lazio era passata doppiamente in vantaggio per poi farsi recuperare dai padroni di casa. Due anni fa, la coppia Cissè Klose aveva messo paura al Milan che ha rimediato con Cassano ed Ibrahimovic, nel 2002 invece ci hanno pensato Filippo Inzaghi e Rivaldo a rispondere al goal di Claudio Lopez e Dejan Stankovic. I due bomber per eccellenza della sfida sono Filippo Inzaghi da una parte e Bruno Giordano dall’ altra con tre centri a testa.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy