• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Guarda Napoli e poi…

Guarda Napoli e poi…

ROMA – A che bell’ o’ cafè, così cantava De Andrè in uno dei suoi successi più importanti. Ma di tazzine amare da mandar giù, il buon vecchio De Laurentiis si è un pochino stufato. Lo spagnolo Rafa, per gli amici Don Rafè, non gli fa dormire sonni tranquilli. Il…

di redazionecittaceleste

ROMA – A che bell’ o’ cafè, così cantava De Andrè in uno dei suoi successi più importanti. Ma di tazzine amare da mandar giù, il buon vecchio De Laurentiis si è un pochino stufato. Lo spagnolo Rafa, per gli amici Don Rafè, non gli fa dormire sonni tranquilli. Il suo Napoli, negli ultimi tempi sembra un po’ la versione italiana di Dottor Jekill e Mister Hide. Bello e spietato contro  la nemica di sempre Juventus, fragile e fumoso nella trasferta di Parma dove sono rimasti senza Parolo al cospetto della squadra di Donadoni, intanto la Roma ringrazia e prende il largo per blindare un secondo posto che garantisce la Champions diretta.

L’ORO DI NAPOLI – Eppure il presidente di dobloni n ha messo eccome: 67 milioni di euro incassati dalla cessione del Matador e reinvestiti per allestire una squadra importante che avrebbe dovuto fare faville in Europa e in Italia.Ora si trova terza in classifica, fuori da Champions ed Europa League, c’è il dolce dessert della Coppa Italia da contendere alla Viola dell’aeroplanino Montella, magra consolazione per una stagione di buon profilo, ma non da fuochi di artificio.

ALI D’ALIANTE – La fortuna del gioco degli azzurri parte dai lati dove i vari Callejon e Mertens non danno mai punti di riferimento con le loro fiammate improvvise, senza trascurare la fantasia di Lorenzo il Magnifico Insigne, pronto a pennellare cross d’autore per la Pipita Higuain che già ha fatto male all’andata alla Lazio, con una doppietta importante, raccogliendo a pieno la pesante eredità del Matador Cavani. Reja torna a casa, troverà dei vecchi amici, ma non c’è tempo per i convenevoli, deve travestirsi da Pulcinella per fare un bello scherzetto a Benitez; se la sua Lazio vuole ancora alimentare il fuoco sacro dell’Europa League.

 

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy