Honda: Lazio sfiorata, poi il Milan. Stasera in campo?

Honda: Lazio sfiorata, poi il Milan. Stasera in campo?

ROMA – Indiscrezioni dall’etere romano: “Manca solo l’accordo”, “qualcuno l’ha già visto in viaggio su un taxi verso Formello”. Chi? Honda!. Era gennaio e come ogni gennaio, era tempo di calciomercato. Era gennaio e per Honda alla Lazio sembrava fatta. Era gennaio, ma sembrava luglio, col flop dietro l’angolo e…

ROMA – Indiscrezioni dall’etere romano: “Manca solo l’accordo“, “qualcuno l’ha già visto in viaggio su un taxi verso Formello“. Chi? Honda!. Era gennaio e come ogni gennaio, era tempo di calciomercato. Era gennaio e per Honda alla Lazio sembrava fatta. Era gennaio, ma sembrava luglio, col flop dietro l’angolo e qualche fax che di partire proprio non ne aveva voglia. Yevgeni Giner, presidente del CSKA (allora squadra di appartenenza del giapponese) assicurava: “Igli Tare ed altri dirigenti (tra cui il mediatore Fifa Marko Naletelic ndr) sono venuti a Mosca…c’è una trattativa per il nostro trequartista. Non c’è l’accordo, non posso dire che l’affare è fatto“. E infatti, tutto – come noto – saltò. “E come ti sbagli…“, sospirava amareggiato qualche tifoso biancoceleste appresa la notizia. Poi è arrivato il Milan e la trattativa s’è chiusa in poco tempo.

 

Poco – di tempo – sembra esserne rimasto proprio al giapponese per dimostrare alla società rossonera il suo valore: per ora, si è dimostrato un vero disastro. L’adattamento nel campionato italiano tarda a palesarsi ma Seedorf, proprio in un match fondamentale per il suo futuro, con tutta probabilità stasera lo manderà in campo facendogli assaggiare l’Olimpico di Roma e concedendogli un’altra possibilità. L’augurio, sponda biancoceleste, è che il 10 dagli occhi a mandorla, possa starsene anche stasera, comodamente fra le braccia di Morfeo.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy